Coronavirus a Napoli, in moto la macchina della solidarietà del Comune: «Così aiutiamo chi è in difficoltà»

Martedì 7 Aprile 2020 di Oscar De Simone

La macchina della solidarietà non si ferma ed attraverso enti, associazioni e catene della grande e piccola distribuzione, provvede ai cittadini in difficoltà non lasciandoli “mai soli”. Questo però è anche il clame del comune di Napoli che attraverso la piattaforma online “InsiemeMaiSoli” da la possibilità, a chi ne faccia richiesta, di ricevere cibo e beni di prima necessità. Un supporto messo in campo attraverso la sinergia di più assessorati come quello al commercio ed alle attività produttive e delle politiche sociali e del lavoro, presieduto dall'assessore Monica Buonanno.

«Ci stiamo avvalendo di tutti i gli operatori a nostra disposizione – assicura Buonanno – come quelli della Napoli Servizi e della Protezione Civile, per un lavoro sempre più grande. Ma ci stiamo muovendo su due diversi fronti. Il nostro lavoro verte soprattutto sulla piattaforma online e sul fondo di solidarietà “Il Cuore di Napoli”. In quest'ultimo caso abbiamo prelevato fondi per un milione di euro dalle nostre casse a cui si sono aggiunti i sette milioni e seicento mila euro del governo. Una somma rilevante che mettiamo a disposizione della nostra città e di chi ne ha davvero bisogno».
 


Una esigenza quella dei beni di prima necessità e dei generi alimentari che ha richiamato anche l'attenzione della criminalità organizzata. Un vero allarme a cui l'amministrazione ha deciso di risponde con forza. 

«Ci stiamo immaginando la città del domani – conclude l'assessore Buonanno – e mai vorremmo che l'unica attività ancora in piedi fosse quella della camorra. Per questo motivo le azioni che stiamo mettendo in campo, intendono restringere ed annullare qualsiasi atteggiamento criminale. Siamo attenti e vigili su questa situazione e lavoriamo tutto il giorno per farci trovare sempre pronti a contrastare la criminalità su qualsiasi fronte ed in qualunque quartiere della nostra città».

 

Ultimo aggiornamento: 16:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA