Nel Vesuviano gli ​avvocati si uniscono per fronteggiare il coronavirus

Domenica 22 Novembre 2020

Anche gli avvocati si uniscono per fronteggiare il coronavirus.

Questa volta sono gli Avvocati Sangennaresi a lanciare una inziativa solidale non lasciare indietro nessun collega in questo triste periodo.

Da ieri, infatti, tutti gli avvocati colpiti dal covid 19 potranno contattare i legali di San Gennaro Vesuviano (cittadina nota per la storica Fiera Vesuviana) al fine di essere sostituiti in udienza o per degli adempimenti urgenti, ovviamente in relazione agli uffici giudiziari del Tribunale di Nola (NA) e dei Giudici di Pace del circondario.

Deus ex machina di questo progetto, a cui hanno immediatamente aderito tutti i colleghi della cittadina alle falde del monte Somma, è stato il civilista sangennarese Sergio Sbarra che ieri mattina sul profilo facebook ha lanciato l’iniziativa.

”In questi momenti –afferma l’avvocato Sbarra- abbiamo il dovere di muoverci, ci fare qualcosa. Non possiamo essere egoisti e dobbiamo comportarci come una Famiglia… aiutarci tra noi.

A differenza di marzo oggi il coronavirus è arrivato nella nostra zona, colpendo tanti amici e numerosi colleghi. Tante le persone che stanno, purtroppo, morendo.

Ritengo –continua Sergio Sbarra, noto anche per la sua spiccata passione per il food- che la nostra iniziativa di solidarietà sia il minimo in questo momento storico.

Invito tutti i colleghi che hanno problemi a contattarci in privato, offriremo loro il nostro aiuto ovviamente a titolo gratuito.

La mia, la nostra speranza –conclude Sbarra- è che questa iniziata venga subito sposata da tutti i colleghi d’Italia… insieme si vince”.

La nobile iniziativa degli avvocati di San Gennaro Vesuviano ha subito trovato l’appoggio dell’attuale presidente del Consiglio dell’Ordine della città di Giordano Bruno. “Ovviamente vedo con favore questo progetto di solidarietà degli Avvocati Sangennaresi –sostiene Ciro Sesto, presidente del Coa di Nola- progetto, che noi già stavamo avviando con le associazioni mandamentali e quelle nazionali, per portarlo in tutti gli uffici del Tribunale di Nola e dei Giudici di Pace del nostro circondario.

Del medesimo tenore l’intervento del parlamentare leghista Urraro. “Gli avvocati sangennaresi –esordisce il senatore Francesco Urraro, già presidente del Coa di Nola- ancora una volta rappresentano al meglio il ruolo sociale dell’Avvocatura, così come consacrato nel nostro ordinamento forense, nella custodia dei diritti e dei valori fondamentali prima ancora della difesa degli stessi. Complimenti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA