Coronavirus a Caivano, caso positivo tra i dipendenti: chiude il cimitero

Giovedì 22 Aprile 2021 di Antonio Parrella
Coronavirus a Caivano, caso positivo tra i dipendenti: chiude il cimitero

Il Covid-19 non dà tregua. A Caivano il sindaco Enzo Falco chiude anche il cimitero di Pascarola, per la positività al coronavirus riscontrata ad un dipendente in servizio presso i relativi uffici comunali della grossa frazione. 

Il provvedimento è stato comunicato al responsabile del servizio cimiteriale, Vincenzo Zampella, che ha provveduto ad interrompere ad horas sia il pubblico servizio che l’accesso all’intera area.

Per la riapertura del camposanto bisognerà ora attendere le nuove disposizioni del primo cittadino e la relativa sanificazione dei locali. Per le comunicazioni di assoluta urgenza sono già attivi gli appositi indirizzi di posta elettronica (protocollo.caivano@asmepec.it  e v.zampella@comune.caivano.na.it).

Da segnalare che, dopo gli interventi di sanificazione, sono stati riaperti tutti gli uffici del settore delle politiche sociali, ubicati sul Corso Umberto I (di fronte all’istituto comprensivo De Gasperi), off limits nei giorni scorsi sempre a seguito della rilevazione di un caso positivo al Sars-CoV-2 tra i dipendenti del Municipio. 

Video

Intanto si attendono i risultati dei tamponi effettuati su tutti i membri del civico consesso, dopo la positività di due consiglieri della minoranza.

 L’ultimo bollettino dell’Asl Napoli 2 Nord fa registrare 161 persone contagiate sul territorio caivanese.

Ultimo aggiornamento: 14:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA