Coronavirus in Campania: «Tredici casi conclamati: nove a Napoli, due a Caserta e uno a Salerno e Benevento»

Sabato 29 Febbraio 2020 di Maria Pirro

Si allarga ancora l'epidemia da Coronavirus: «Al momento abbiamo 13 casi conclamati, di cui tre ricoverati in ospedale, ma non abbiamo casi drammatici». Lo dice il presidente della Regione, Vincenzo De Luca nella conferenza stampa di questa mattina: «Questa la suddivisione terrioriale - aggiunge - nove casi a Napoli, due a Caserta, uno a Salerno e uno a Benevento».

Il governatore precisa poi che «non tutti questi casi sono stati certificati dall'Istituto superiore di sanità, ma realisticamente sono 13 quelli che ai test sono risultati positivi». Da qui i controlli a catena che hanno coinvolto, ad esempio, personale e passeggeri del Frecciarossa della 26enne del Cilento arrivata da Cremona. 

«C’è una catena attentissima per ricostruire la catena di contatto. La preoccupazione principale ora riguarda il
mondo della scuola
, ma non c’è nessun problema per la frequenza delle lezioni, anzi, si rischia di produrre un problema più grave facendo perdere l’anno agli studenti», ragiona De Luca, che avvisa: «I sindaci ora possono adottare un comportamento opportunistico, bloccando tutto, o responsabile, con coraggio, per non far morire l’economia del Paese. Abbiamo il dovere di prendere decisioni giuste, equilibrate e corrette». 

LEGGI ANCHE E scatta la disinfestazione nel Tribunale di Napoli

Quanto al problema di approvvigionamento delle mascherine. «Credo arriveranno 300mila mascherine chirurgiche già domani: abbiamo parlato con il capo della Protezione civile», afferma de Luca. «Stiamo lavorando anche per in individuare i posti letto eventualmente da riservare nei reparti di malattie infettive e le caserme dismesse», dove portare eventuali gruppi di cittadini in quarantena. Previsti in mattinata la videoconferenza con il premier Giuseppe Conte per fare il punto della situazione e lunedì un incontro con le categorie produttive in Regione. In calo il turismo. «Chiederemo al governo altre misure di sostegno, la ricaduta economica va al di là della cintura rossa. Con colpi pesanti nel Cilento, nel litorale domizio, a Ischia, nei luoghi dell’arte», annuncia il governatore. 

Ultimo aggiornamento: 17:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA