Coronavirus a Napoli, maxi assembramento d'immigrati (senza mascherine) a Porta Nolana: «Adesso basta»

Sabato 31 Ottobre 2020 di Giuliana Covella

Ancora assembramenti a Porta Nolana: di sabato sera combriccole di immigrati hanno di nuovo affollato lo slargo antistante le antiche torri aragonesi con il mercato abusivo di materiali recuperati dall’immondizia. Non appena sono andate via le forze dell’ordine, che pure pattugliano la zona durante la giornata, contro ogni norma anti Covid gli extracomunitari si sono radunati anche stasera in piazza senza rispettare le restrizioni previste dalle ordinanze di Governo e Regione.

LEGGI ANCHE Tribunale di Napoli, file ai varchi e ressa in aula: nel civile si torna al remoto

Niente distanziamento, niente mascherine. Una vera e propria bomba igienico-sanitaria che si ripete ogni giorno e si intensifica nei giorni festivi, senza che si riesca a debellare il fenomeno. E che, a maggior ragione, in questa nuova fase della pandemia, preoccupa ancora di più i residenti, specie mamme e anziani che non possono più fruire di uno spazio all’aperto nel rispetto della normativa anti Covid.

Video

Sulla problematica i cittadini annunciano: “Ora basta, sono state vane finora tutte le nostre denunce. Scriveremo alla Procura della Repubblica affinché si intervenga contro questa emergenza sanitaria e sociale”.

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA