Coronavirus, gli avvocati di Napoli disertano: stop alle udienze in tribunale fino a mercoledì

Coronavirus, gli avvocati di Napoli disertano: stop alle udienze in tribunale fino a mercoledì
di Leandro Del Gaudio
Lunedì 2 Marzo 2020, 19:27 - Ultimo agg. 21:29
3 Minuti di Lettura

Da domani fino a mercoledì astensione degli avvocati. Lo ha deliberato il consiglio dell’Ordine guidato dal presidente Antonio Tafuri, di fronte - scrivono - al rischio di incolumità pubblica per gli avvocati e gli utenti del Palazzo di giustizia, in seguito al contagio di alcuni legali risultati positivi al coronavirus. Stop alle udienze fino a mercoledì incluso.

LEGGI ANCHE Coronavirus in Campania, scuole aperte in tutta la regione: decadute le ordinanze dei sindaci

«Stupisce ed addolora che il Presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Napoli, che pure è stato parte attiva della riunione predetta, ne abbia ignorato contenuti ed esiti, disinteressandosi delle decisioni prese e degli impegni assunti e, ricostruendo irrealisticamente la situazione concreta e disconoscendo le iniziative già realizzate dai Capi degli uffici giudiziari, abbia indetto, senza preavviso un'aprioristica astensione dalle udienze da domani fino all'11 marzo, innanzi ai giudici ordinari, amministrativi e ordinari» si legge in una nota diffusa dagli uffici giudiziari napoletani su disposizione del Presidente della Corte di Appello Giuseppe De Carolis di Prossedi e del Procuratore Generale Luigi Riello con la quale si fa anche riferimento alla riunione tenuta oggi negli uffici della Regione Campania nel corso della quale si è esaminata la situazione del diffondersi del coronavirus. Nella nota si fa anche riferimento alle decisione operative assunte nel vertice di oggi ovvero che «si proseguirà nelle opere di igienizzazione dei Palazzi di Giustizia del distretto, opere che saranno rese periodiche nei fine settimana». Inoltre si fa sapere che la «la Regione curerà nel Palazzo di Giustizia di Napoli una sanificazione straordinaria; il presidente della Regione ha annunciato che interverrà a sostenere i Capi degli uffici giudiziari del distretto attraverso la fornitura di materiale igienizzante non facilmente reperibile sul mercato prodotto da laboratori universitari» e che infine «saranno sensibilizzati attraverso il Prefetto i sindaci del Comuni del distretto ai fini della igienizzazione degli uffici del giudice di pace comunali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA