Coronavirus a Napoli, morto anziano all'Ospedale del mare: è la seconda vittima a Portici

Mercoledì 1 Aprile 2020 di Paola Russo

E’ un anziano di 73 anni, la seconda vittima del Covid-19 nel territorio porticese. L’uomo è deceduto all’ospedale del Mare, a seguito di una crisi respiratoria. Le condizioni del 73enne erano già particolarmente delicate: l’anziano usciva infatti da un lungo ricovero di 40 giorni per una patologia cardiaca. A seguito di un intervento, una volta dimesso, era rientrato a casa.


Purtroppo, la situazione è cambiata drasticamente nel giro di pochi giorni. L’anziano ha cominciato a star male, manifestando sintomi di difficoltà respiratorie. I parenti, in accordo col medico che seguiva la vittima, hanno quindi deciso di ricondurlo in ospedale. L’agonia del 74enne si è conclusa col decesso all’ospedale del Mare.
Sottoposto a tampone, i medici ne hanno quindi riscontrato esito positivo al Covid-19. Una notizia che ha lasciato profondamente scossa l’intera comunità porticese, che ha appreso in mattinata quanto avvenuto.
Nel frattempo, come precisato dal sindaco Enzo Cuomo, l’intera famiglia della vittima era già in isolamento permanente da tempo. Situazione sotto controllo anche sul resto del territorio, dove ad oggi i casi ammontano a dodici, escludendo i due decessi finora contati. Il minuzioso lavoro svolto dal primo cittadino e dalle autorità sanitarie ha permesso inoltre di avere la percezione chiara dell’origine dei contagi. Si tratta infatti di situazioni senza alcun collegamento, scaturite da rientri da città del Nord dove l’epidemia era già purtroppo molto estesa.

Ultimo aggiornamento: 2 Aprile, 08:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA