Coronavirus, a Portici nasce il wireless solidale per collegare chi deve fare i compiti a casa

Giovedì 26 Marzo 2020
Nasce la solidarietà in rete ai tempi del coronavirus grazie all'iniziativa «Io resto a casa e collego il mio vicino». A promuoverla, Assoutenti Campania e Assoutenti Campania Young che invitano chiunque lo desideri a condividere la propria rete internet domestica a favore delle famiglie vicine che necessitano di una connessione Wifi per l'attività didattica a distanza di giovani e bambini.

LEGGI ANCHE  Coronavirus a Napoli, padre Carmine distribuisce pasti ai poveri di Porta Capuana

L'iniziativa, estesa in tutta Italia, è contro il 'digital dividè e consentirà ai giovani alunni di connettersi con i docenti per le attività di didattica a distanza. Aderire è semplice: è possibile scaricare il modulo dalla pagina facebook di Assoutenti Campania e compilarlo. Chi ha bisogno di avere una connessione wireless scrive il proprio nome e numero di telefono nella colonna a destra. E chi desidera mettere a disposizione la propria connessione, scrive i propri contatti nella colonna a sinistra. Il modulo viene affisso nella bacheca degli edifici condominiali in modo da rendere chiara a tutti la finalità del progetto. «Si tratta di una iniziativa in favore degli studenti e dei loro genitori e vuole contribuire a sostenere ora il nostro sistema scolastico ed educativo» fanno sapere gli avvocati Roberto Capasso presidente regionale Assoutenti Campania e Gabriele Melluso, vice presidente nazionale Assoutenti.  © RIPRODUZIONE RISERVATA