«No lockdown», 2mila in marcia al Vomero: cori, fumogeni e striscioni

Domenica 25 Ottobre 2020 di Antonio Folle

No lockdown, circa duemila persone occupano il salotto buono del quartiere Vomero.  Da piazza Vanvitelli e via Scarlatti la manifestazione dei cittadini e del mondo del commercio si snoda fino a raggiungere via Luca Giordano. Fumogeni, cori e striscioni. In un primo momento gli organizzatori della manifestazione riescono a mantenere il distanziamento sociale ma, col passare dei minuti, la situazione sfugge al controllo. “Non possiamo più vivere così - tuonano i rappresentanti delle piccole imprese - col timore delle continue pubblicazioni di dpcm che stanno mettendo in ginocchio il nostro paese. Il Covid non è l’unico nostro nemico".

Video

Alle 22.20 il corteo si muove da via Scarlatti e raggiunge via Luca Giordano, dove ha incontrato un secondo corteo che proveniva da piazza Medaglie d’Oro. Dopo alcuni minuti i due cortei si mescolano e puntano su piazza degli Artisti, dove alcuni ristoratori improvvisano una conferenza stampa a favore di telecamera.

 

Dopo una occupazione simbolica di piazza Medaglie d’Oro i manifestanti ora dirigono su piazza immacolata. E al grido di «Regione» annunciano di voler arrivare sotto palazzo Santa Lucia. Sale la tensione, polizia e carabinieri circondano la piazza. Una parte dei manifestanti si allontana, forze dell’ordine in assetto anti sommossa. Poi la situazione torna tranquilla, il corteo si scioglie in via Tino di Camaino.

 

 

Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre, 06:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA