CORONAVIRUS

Coronavirus, salviettine e gel contraffati:
sequestri e denunce nel Napoletano

Venerdì 10 Aprile 2020 di Dario Sautto

Falsi igienizzanti e salviettine prodotti in due laboratori del Napoletano: sequestri e denunce. I finanzieri della Compagnia di Torre Annunziata hanno sequestrato più di 5.300 flaconi di gel igienizzante e oltre 1.500 blister di salviettine per mani con simboli ingannevoli.

Il blitz della guardia di finanza ha permesso di individuare a Boscoreale e Santa Maria la Carità una rete di produzione e vendita di detergenti che pubblicizzava le funzioni disinfettanti dei prodotti, pur non avendo ricevuto alcuna autorizzazione dal Ministero della Salute che ne attestasse l’efficacia.

LEGGI ANCHE Coronavirus, Pasqua tutti in casa: seconde case nel mirino e controlli sulle barche
 

Le etichette dei flaconi di gel e delle salviettine igienizzanti riportavano, infatti, diciture ingannevoli relativamente alle loro proprietà biocide: tra i pittogrammi anche l’icona sbarrata della molecola del coronavirus e un simbolo riconducibile alla tipica croce rossa indicante il “presidio medico chirurgico” e prive delle autorizzazioni del Ministero della Salute.
I responsabili sono stati denunciati per frode in commercio e rischiano fino a 2 anni di reclusione o la multa fino a 2mila euro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA