Coronavirus, una «stanza degli abbracci» nel Covid Hospital di Boscotrecase

Giovedì 15 Aprile 2021
Coronavirus, una «stanza degli abbracci» nel Covid Hospital di Boscotrecase

Una «stanza degli abbracci» è stata realizzata nel Covid Hospital di Boscotrecase con l'obiettivo di «umanizzare la cura» dei pazienti Covid. La «stanza degli abbracci» è stata inaugurata questa mattina assieme al Centro di somministrazione della cura con anticorpi monoclonali, alla presenza del direttore generale della Asl Napoli 3 Sud Gennaro Sosto, del direttore di presidio Savio Marziani e dei sindaci di Boscotrecase, Pietro Carotenuto, di Trecase, Raffaele De Luca, e di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione.

Video

«I pazienti Covid sono pazienti particolari - ha spiegato Sosto - che inaspettatamente, da uno stato di salute spesso buono, si trovano a vivere una situazione difficile, strappati ai loro cari da un virus di cui ancora non abbiamo tantissime notizie. Anche l'aspetto psicologico è importante da curare e questo vuole rappresentare il simbolo di un modo diverso di avviare la cura del paziente Covid. Mentre alcuni casi potranno essere intercettati nella fase iniziale e trattati grazie all'anticorpo monoclonale, quella della stanza degli abbracci è qualcosa di dedicato ai pazienti più complicati e consentirà di vedersi con i propri cari per avere un aiuto anche dal punto di vista psicologico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA