Cadavere di una donna ritrovato nelle acque del golfo di Napoli

di Anna Maria Boniello

  • 310
Choc nel golfo di Napoli, dove questa mattina è stato recuperato un cadavere in mare. Il corpo di una donna, che si trovava in acqua probabilmente da molto tempo e che sicuramente è stato trascinato dalle correnti, è stato avvistato stamattina poco prima delle 8 dal personale di bordo della nave-traghetto Driade della Caremar, partita da Capri alle 6.40 e diretta a Calata di Massa. A circa due miglia dal porto di Napoli, l'avvistamento del corpo e l'immediata segnalazione alla Guardia Costiera. La Capitaneria ha inviato due motovedette che hanno provveduto a recuperare la salma e trasportarla a terra a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Grazie a un orologio, ancora al polso del cadavere avvistato stamattina nel Golfo di Napoli, i familiari hanno riconosciuto il corpo. Si tratta di una donna di 36 anni, scomparsa martedì scorso da Sant'Agnello, in costiera sorrentina. La donna potrebbe essersi uccisa lanciandosi nelle acque del paese della costiera, le correnti avrebbero poi trascinato il corpo fino al porto di Napoli.  
Martedì 14 Novembre 2017, 10:23 - Ultimo aggiornamento: 14-11-2017 13:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP