Napoli: gioco delle tre campanelle, banda di truffatori al corso Umberto

Gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale hanno denunciato in stato di libertà una vera e propria organizzazione di truffatori composta da quattro persone, in azione al corso Umberto I.

Ognuno di loro, con  un compito ben specifico, attirava i passanti al fine di incentivarli a scommettere, utilizzando un tavolo, tre campanelle ed una pallina.

I denunciati sono P.L, 38 anni, al comando del banco con le campanelle, G.D.F, 41, adescatore di clienti, U.D.V., 63, il falso giocatore  e G.I., 61, il palo. Tutti e quattro, con precedenti penali, sono stati denunciati per esercizio di gioco d’azzardo.

 

 
Sabato 20 Aprile 2019, 17:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2019-04-23 15:17:46
se non sapete giocare a campanella non vi fermate proprio che dopo vi vanno le scarpe astrette e andate trovando accristo da dentro ai lupini
2019-04-23 11:05:06
il segreto è essere attenti quello cè il compare che ti distrae ma se fai attenzione vedi dove sta la pallina e vinci un sacco di sordi
2019-04-21 13:38:21
Le paranze sono sempre le stesse,questo è il loro lavoro perché,come si dice,a mamma degli stupidi è sempre gravida e comunque al gratta e vinci se non becchi quelli falsificati c'è sempre una possibilità,anche se remota,con questi non si vincerebbe nemmeno se uno di loro direbbe la posizione della pallina.NON ILLUDETEVI
2019-04-23 13:59:14
chi perde non sa giocare, i veri giocatori di campanella vincono un sacco di sordi
2019-04-21 10:51:13
Un altra prospettiva: e se ci fossero gente che ci gioca, consapevoli di dover perdere, per vivere un momento di magia? D'altronde avete mai verificato la probabilità di vincita di un legale "gratta e vinci"?

QUICKMAP