Capri, riprendono le vaccinazioni: accesso libero alla piattaforma ma si rispetteranno le fasce di età

Venerdì 2 Aprile 2021 di Ettore Mautone
Capri, riprendono le vaccinazioni: accesso libero alla piattaforma ma si rispetteranno le fasce di età

«Vaccinazione Diffusa» è l'obiettivo che intendono raggiungere i Comuni di Capri ed Anacapri. Con un comunicato congiunto firmato dai due sindaci Marino Lembo ed Alessandro Scoppa è stata informata la cittadinanza. Un piano vaccinale, spiegano i due primi cittadini, esteso e rivolto a tutti i residenti dei due comuni di età superiore ai 16 anni. Il raggiungimento di questo obiettivo è fondamentale per ridurre al minimo la percentuale del rischio di contagio da covid-19 e garantire la salute dei cittadini ed il rilancio del turismo nel contesto di un'isola che sia ampiamente vaccinata e quindi sicura per tutti i residenti e lavoratori».

A chiarire, tuttavia, in quali termini si svolgerà il Piano vaccinale sull'isola è il manager della Asl Napoli Ciro Verdoliva che sottolinea come le immunizzazioni avverranno «nel rispetto del Piano vaccinale regionale e nazionale» e dunque rispettondone le categorie e priorità previste da questi ultimi. 
«Abbiamo programmato la ripresa della campagna vaccinale dedicata ai residenti sull’Isola di Capri - aggiunge Verdoliva - che avverrà (dopo aver esaurito le fasce d’età e categorie prioritarie), per le restanti fasce anagrafiche previste dal piano vaccinale presso i seguenti Centri vaccinali: Centro Paradiso (Anacapri) e Palazzetto dello sport (Capri). Viene chiarito pertanto che da sabato 3 aprile a partire dalle ore 14 i cittadini residenti a Capri e Anacapri potranno aderire volontariamente alla campagna vaccinale inserendo i propri dati in piattaforma regionale ma si procederà, successivamente a convocare i cittadini che hanno aderito presso i citati centri vaccinali». Per fasce d’età, dunque, in ordine decrescente (prima i più anziani e poi i più giovani) e per ordine di adesione alla piattaforma regionale nell'ambito di tale criterio che peraltro è lo stesso in tutte le Asl della Campania. 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 23:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA