CORONAVIRUS

Covid a Torre del Greco, chiude la scuola: nove bambini positivi

Venerdì 22 Ottobre 2021 di Francesca Mari Aniello Sammarco
Covid a Torre del Greco, chiude la scuola: nove bambini positivi

Nove bambini positivi, plessi chiusi per un giorno e una classe in isolamento fiduciario. Torna l'incubo Covid nelle scuole, lì dove partì tutto nel marzo 2020, quando l'infezione non era ancora pandemica e quando ancora non erano in vigore tutti i protocolli che oggi regolano i possibili focolai. Anzi, nel caso del comprensivo Angioletti, la volontà di circoscrivere i rischi di ulteriori contagi ha indotto l'Asl e la dirigente scolastica Rosaria Lo Priore ad adottare misure stringenti.

La prima decisione è stata di sospendere ieri le attività didattiche in presenza, con una sanificazione dei locali non solo della centrale, ma anche degli altri plessi. Come si evince dalla comunicazione che la dirigente scolastica ha pubblicato all'albo pretorio della scuola, «la sospensione delle attività didattiche in presenza per gli alunni della sede centrale e dei plessi» è stata disposta «in via esclusivamente cautelare». Ad essere interessati dai casi di positività gli alunni di un'unica classe della secondaria e un bambino che frequenta le elementari, legato da rapporti di parentela con uno dei primi studenti risultato positivo. «Si tratta di casi asintomatici fa presente Rosaria Lo Priore e dei quali non ci saremmo resi conto attraverso i pur rigidi controlli giornalieri. Ogni mattina i nostri operatori misurano la temperatura dei ragazzi all'ingresso, mentre in ogni aula sono presenti i sanificatori. Inoltre, rispettiamo il distanziamento e l'uso delle mascherine». Ad eccezione della classe dove si è verificata la quasi totalità dei contagi, le lezioni in presenza riprenderanno oggi regolarmente.

Video

Intanto al Comune proseguono le iscrizioni al servizio di refezione scolastica, altro impegno assunto dall'ente per tornare all'offerta garantita prima della pandemia. Iscrizioni aperte fino a giovedì 11 novembre, mentre il servizio ripartirà lunedì 15. «Dopo gli straordinari risultati conseguiti con le cedole librarie e dopo avere attivato il trasporto scolastico - commenta il sindaco Giovanni Palomba - siamo pronti a partire anche con la refezione che rappresenta, sul piano organizzativo, l'attività più complessa da gestire». «Sul sito del Comune - aggiunge l'assessore alla Pubblica istruzione Enrico Pensati - sono pubblicati manuali sintetici e molto semplici, che spiegano come procedere alle iscrizioni on-line e come gestire il servizio. Il costo dei pasti resta invariato».

Week end vaccinale per le donne in gravidanza. Domani, domenica e il 30 ottobre, dalle 9 alle 18, tre strutture ospedaliere saranno aperte per la vaccinazione delle gestanti e delle neo mamme. Domani apre le porte il San Leonardo di Castellammare, domenica il Santa Maria della Pietà di Nola, il 30 ottobre il De Luca & Rossano di Vico Equense. Le donne che si presenteranno presso i reparti di ostetricia e ginecologia degli ospedali, senza la necessità di alcuna prenotazione, avranno a disposizione un'equipe formata oltre che dai vaccinatori, anche da specialisti ginecologi e neonatologi. «Con l'obiettivo di evitare assembramenti - concludono dall'Asl- e garantire la piena sicurezza e tutelare la salute delle signore in gravidanza e allattamento, le altre categorie di vaccinandi saranno rinviate a data successiva». Tutte le informazioni sul sito www.aslnapoli3sud.it.
 

Ultimo aggiornamento: 09:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA