Covid: manomesse pratiche dei buoni spesa, indagano i carabinieri nel Vesuviano

Giovedì 31 Dicembre 2020 di Francesca Mari
Covid: manomesse pratiche dei buoni spesa, indagano i carabinieri nel Vesuviano

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO. Manomesse le pratiche dei buoni spesa per il Covid: esposto del Comune ai carabinieri. Giornata della vigilia di Capodanno movimentata nel Comune vesuviano a causa dello smarrimento, prima, e poi del ritrovamento parrebbe in un cestino dei rifiuti di alcune domande per accedere ai buoni spesa destinati alle famiglie indigenti.

Si tratta di modelli propedeutici alle attuali domande che, per partire con l’erogazione, era necessario reperire ma che erano state smarrite negli uffici. Poi sono state ritrovate ma sgualcite e inutilizzabili per cui il sindaco Salvatore Sannino e i responsabili del settore delle Politiche Sociali hanno presentato denuncia ai carabinieri della stazione di San Sebastiano che ora indagano sul caso.
 

«Si tratta di alcune domande - dice il sindaco Sannino- utili all’erogazione dei buoni spesa per il nuovo bando che poi abbiamo ritrovato. Ma, vista l’anomalia e seguendo una linea di trasparenza e legalità abbiamo immediatamente denunciato ai carabinieri che faranno luce. Ho piena fiducia nei dipendenti comunali e sono certo che si farà chiarezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA