Covid a Napoli, corsa ai veglioni abusivi: b&b e ville in affitto per Capodanno

Lunedì 28 Dicembre 2020 di Gennaro Di Biase
Covid a Napoli, corsa ai veglioni abusivi: b&b e ville in affitto per Capodanno

È il Capodanno del veglione abusivo, organizzato attraverso “coppiette-sonda”. Al check-in si presentano due giovani fidanzati, che prenotano una camera. Poi in stanza, di notte, c’è un party con 10 persone: l’escamotage, usato in queste ore dai ragazzi intenzionati a brindare nei b&b per la fine di questo complesso 2020, non è l’unico. Gestori di locali e la Silb sottolineano le voci di «feste in ville o case private, in luoghi isolati, dove i controlli sono più difficili». Online bastano pochi clic per trovare appartamenti in affitto last-minute per il 31 a 150 euro o giù di lì. Ville prenotate anche a Posillipo. Tanti giovani, insomma, non ci stanno a rinunciare al Capodanno.

È in atto una “moltiplicazione delle coppiette”, “inviate” a prenotare una o più stanze. Un modo per non destare sospetti di veglione: «Siamo aperti, da dpcm. Ho avuto 5 o 6 prenotazioni cancellate, tutte di coppiette napoletane - spiega Paolo De Clemente, affittacamere - Di feste il 31 se ne stanno organizzando anche attraverso sublocazioni, io stesso ne ho sventata una. Si presentano in coppiette al check-in, poi si sta in camera in 10. Oltre al danno delle perdite enormi del 2020, c’è la beffa di dover fare i controllori notturni. Chi vive di notte, col coprifuoco e le piste chiuse, affitta camere». Non solo fidanzati, ai check-in, ma anche brutti ceffi. Altra strategia è la “multi-prenotazione”: «Riceviamo diverse telefonate di ragazzi - racconta Fabrizio Di Lello del B&b Toledo Station - che ci hanno messo in allarme sul Capodanno ‘21. Chiamano dicendo: “Vorremmo prenotare 2 o 3 stanze, siamo 3 coppie di amici”. Ho declinato, chiaramente. Ma siamo in difficoltà: rifiutiamo clienti anche se gli ultimi 10 giorni di dicembre valgono un mese. Il welfare italiano non è abbastanza forte perché il Governo prenda decisioni forti, come quella di chiuderci dandoci i sussidi. Quindi ci fanno stare aperti senza lavorare, e rischiando di incappare in clienti malintenzionati che ci causano multe. I b&b con codice fiscale ma senza partita Iva, negata dalla Regione, sono esclusi dai ristori».

Video

L’organizzazione del veglione illegale per ovvi motivi non viaggia sui social, ma via telefono. Se Palazzo Chigi ha proibito feste in barca o in albergo, dove per il 31 vige il regime di cena in camera, resta il punto cieco dell’affitto breve di ville o appartamenti, col boom di prenotazioni. «Siamo chiusi, ma chi vuole violare le regole lo farà - specifica Alessandro Esposito, presidente di Silb Campania e socio de La Mela - In un mese abbiamo denunciato circa 15 feste in Italia. Sarà difficile tenere imbalsamati tanti giovani che di solito non pendono certo dalle regole. Nelle ville isolate o di provincia sarà più facile organizzare veglioni con tanto di console. Ci arrivano racconti indiretti di chi vuole allestire eventi del genere. Il 31 era la serata più importante dell’anno: valeva un mese di incassi, fino a 100mila euro per i big. Il 30% delle piste non ripartirà». «Di sicuro ci saranno veglioni in ville o case private - aggiunge Umberto Frenna, titolare dell’Arenile - Dalla chiusura delle disco ce ne sono state tante di feste illegali, anche documentate, da Milano a Napoli. Si sono fatti affari d’oro in abitazioni o alberghi “riconvertiti” in discoteca. I ragazzi non si chiuderanno in casa. Spero non si diffondano troppo i party, anche perché i controlli sono aumentati. Le feste invernali fanno oltre il 50% del fatturato annuo per i locali al chiuso. Abbiamo perdite del 90% rispetto al 2019 sulle attività serali. I ristori sono relativi: in Germania si è arrivati al 75% di aiuti, qui al 25%, se è arrivato». «Capodanno è l’emblema del peggiore anno dal dopoguerra - conclude Antonio Izzo, presidente di Federalberghi Napoli - Solo il 31 il comparto ha perso oltre 2 milioni. Desolante vedere gli alberghi vuoti, ma basta abusivi e feste nascoste. Servirà un comportamento virtuoso della gente».
 

Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre, 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA