Covid a Napoli, via ai test salivari in classe: ecco la mappa delle scuole-pilota

Venerdì 10 Settembre 2021 di Maria Chiara Aulisio e Ettore Mautone
Covid a Napoli, via ai test salivari in classe: ecco la mappa delle scuole-pilota

La Asl Napoli 1 si mobilita ulteriormente in occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico e, insieme con una raffica di Open day destinati al mondo della scuola (ma non solo), manda avanti anche l’attività del camper mobile che sosterà all’esterno, o all’interno, degli istituti. «Siamo già stati all’“Archimede” e all’“Alberti” - spiega il direttore generale, Ciro Verdoliva - mentre continuiamo a raccogliere adesioni da parte dei dirigenti scolastici. Da lunedì saremo di nuovo in giro con i nostri operatori». Alla campagna vaccinale intitolata “Viva la scuola” hanno già aderito il liceo “Jacopo Sannazaro”, il “Mazzini”, l’istituto statale “De Nicola”, il liceo “Comenio”, l’istituto “Giancarlo Siani”, lo scientifico “Tito Lucrezio Caro” e l’istituto superiore “Giustino Fortunato”. «II vaccino è lo strumento giusto per far sì che studenti e personale scolastico possano finalmente tornare a vivere l’attività didattica in presenza - aggiunge Verdoliva -. In vista della ripresa delle lezioni, che vogliamo, e auspichiamo, si svolgano senza più ricorrere alla Dad, è importante la collaborazione di tutti: personale scolastico, studenti e famiglie. Da parte nostra massimo impegno e totale collaborazione». 

Poi l’apertura massiva di tutti i centri vaccinali con una serie di Open day dedicati al mondo della scuola ma anche a tutti quei cittadini che, ad oggi, non hanno potuto o non hanno voluto vaccinarsi. Come al solito non è necessaria alcuna prenotazione ma l’iscrizione in piattaforma è consigliata per ridurre i tempi di attesa. Ecco gli appuntamenti: da lunedì 13 a domenica 19 settembre - dalle 9 alle 18 - porte aperte alla Stazione marittima (tranne martedì), alla Fagianeria e alla Mostra d’Oltremare. Dedicati al mondo della scuola in particolare, le giornate di mercoledì 15 e sabato 18 settembre. La somministrazione di vaccini (in prima o seconda dose) viene anche garantita presso i distretti sanitari di base, e anche in questo caso non è necessaria alcuna prenotazione.

Video

Intanto, al via i test salivari nelle scuole: sono 11 gli istituti scolastici finora individuati, a Napoli, per effettuare il monitoraggio tra gli alunni delle primarie e secondarie di primo grado, di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, e tra i 12 e i 14. Le scuole che si sono fatte avanti con le classi sentinella sono state selezionate attraverso l’Ufficio scolastico regionale sul territorio della Asl Napoli 1. Il piano segue le linee guida dettate a livello nazionale dal ministero della Salute per tutte le regioni. Ieri, all’Ospedale del mare, presso la sala formazione, la Regione ha convocato tutti i dirigenti scolastici degli istituti finora coinvolti (il 55esimo Circolo didattico De Vito Piscicelli, l’Istituto comprensivo statale Bovio Colletta, la media Nicolardi, i comprensivi Govanni Falcone, Aldo Moro, Savio Alfieri, la scuola media Tito Livio, gli istituti Kennedy, Russo Montale, Pascoli 2 e Gemito) per illustrare il piano operativo. 

Il laboratorio del Cotugno, con l’azienda dei Colli, sarà il centro di riferimento per le tre Asl napoletane. Nelle scuole sentinella ogni 15 giorni gli studenti saranno sottoposti (a casa dai genitori) al prelievo di campioni di saliva che saranno poi consegnati, tramite le scuole, ai dipartimenti di prevenzione delle rispettive Asl, e da qui al Cotugno. In base alle stime s’ipotizza una prevalenza del tre per cento di positivi ma è un dato tutto da verificare. La facilità del test non richiede l’intervento di personale sanitario. Ecco qualche numero: in Campania sono 250 gli istituti sentinella da individuare, nella prima fase saranno eseguiti 20 mila test al mese (5 alunni per ciascuna delle 5 classi di due sezioni delle elementari e 5 alunni per le 3 classi di due sezioni delle medie). In totale 80 studenti per istituto, destinati al raddoppio nella seconda fase quando si faranno 40 mila test su 160 studenti per istituto. A Napoli città coinvolti 3.134 studenti nella prima fase, e il doppio nella seconda. In provincia sono invece poco più di 8 mila nella fase 1 e oltre 16 mila a regime. 

Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 08:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA