Covid a San Giorgio, vaccinato il presidente del Consiglio Carbone

Martedì 5 Gennaio 2021 di Francesco De Sio
Covid a San Giorgio, vaccinato il presidente del Consiglio Carbone

Un buon esempio dal valore doppio: in mattinata il neo presidente del Consiglio di San Giorgio a Cremano, Michele Carbone, infermiere presso l'ospedale del Mare di Napoli, si è vaccinato nella sede di lavoro. L'esponente dell'assemblea nazionale del Pd ha avuto diritto all'iniezione in virtù del suo ruolo da operatore sanitario, che lo vede impegnato quotidianamente in prima linea a contrastare l'avanzata del Covid. Carbone è il primo amministratore dell'area vesuviana a essersi vaccinato, dopo i sindaci-medici di Calvizzano e Sant'Agnello nella provincia partenopea. Un altro sangiorgese, il dottor Peppe Bianco, era stato sempre nel nosocomio di Ponticelli il primo infermiere campano a vaccinarsi lo scorso 27 dicembre. Sull'ordine delle centinaia le dosi somministrate ai camici bianchi negli ultimi dieci giorni, una decina solo a San Giorgio.

Nella città di Troisi la curva epidemiologica sta subendo nelle ultime ore una leggera impennata rispetto al crollo di metà dicembre, con il computo delle persone attualmente positive salito da 33 a 45 rispetto a Capodanno. Numeri non ancora allarmanti che invitano tuttavia alla massima cautela in vista di una possibile terza ondata. Per tracciare un reale bilancio delle feste sarà tuttavia necessario attendere almeno una decina di giorni. Nel frattempo il messaggio in materia di prevenzione lanciato dal capo dell'Assise locale è chiaro: «Oggi è toccato a me. In qualità di operatore sanitario, prima ancora che di politico, l'invito a tutti è quello di vaccinarsi una volta atteso il proprio turno per preservare se stessi e gli altri - afferma Carbone -. Solo il raggiungimento dell'immunità metterà la parola fine all'incubo Covid, non rendiamo vano il sacrificio di migliaia di colleghi».

Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA