Napoli, crollo di calcinacci a Palazzo Venezia e spavento: «Urge una manutenzione»

di Melina Chiapparino

0
  • 26
Crollo di calcinacci da Palazzo Venezia, nel cuore del Decumano inferiore a Napoli. Poco prima delle 13.00, sono precipitate porzioni di materiale edilizio dalla facciata dello storico edificio monumentale su via Benedetto Croce, seminando paura nell’affollata arteria pedonale.

Nessun passante è stato ferito e sul posto sono intervenuti i poliziotti municipali dell'unità operativa Avvocata, comandata da Armam Marletta e i Vigili del Fuoco che hanno proceduto alla spicconatura della facciata. La strada nel tratto compreso tra i civici 19 e 23, è stata completamente interdetta a passanti e turisti per circa un quarto d’ora.

«È inconcepibile rischiare calcinacci in testa a spaccanapoli dove si é arginato il fenomeno dei cornicioni pericolanti con delle semplici reti di sostegno - ha dichiarato Antonio Pariante del Comitato Portosalvo - occorre un serio intervento di manutenzione, pubblico e privato, per il ripristino dei cornicioni pericolanti come in passato il modello Sirena». In un secondo momento, la protezione civile ha ordinato l'interdizione di una porzione di strada adiacente al palazzo che comporterà anche la temporanea chiusura di due attività commerciali, una pasticceria e una gioielleria.

«Basta cerotti nel centro storico - conclude il portavoce del Comitato - serve un serio intervento di manutenzione sui cornicioni dei palazzi dei decumani». 
Sabato 2 Febbraio 2019, 16:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP