Sant'Antimo, quattro anni dal crollo di una palazzina: «Lavori mai iniziati»

Venerdì 5 Novembre 2021 di Anna Menale
Palazzine

Nel 2016, a Sant'Antimo, si verificò il crollo di un’intera palazzina situata in via Pietro Giannangeli: l’apertura di una cavità distrusse l’intero primo piano del civico 35 e provocò gravi danni al resto dell’edificio. 

Sono passati quattro anni da allora ma i lavori di ristrutturazione - che le autorità competenti avrebbero dovuto intraprendere e portare a termine nel giro di pochi anni - non sono mai iniziati. Anzi, quella stessa palazzina è diventata una vera e propria discarica in cui smaltire rifiuti speciali illegalmente. 

I residenti di quella strada hanno lanciato un appello per far sì che questa situazione cambi al più presto. In particolare Rosa, una signora che ha vissuto lì per anni con la sua famiglia, ha dichiarato: «Ci sono delle crepe e il sottosuolo continua ad inclinarsi. Tra qualche giorno crollerà tutto se si attendono ancora altri quattro anni. La strada è ancora chiusa creando notevole disagio alle poche famiglie che ancora ci abitano. La maggior parte delle famiglia sono state costrette ad abbandonare il posto per il degrado che si è formato. Il pericolo è costante perché c’è l’immobile crollato. Non sappiamo quando ci saranno altri interventi. Non è possibile attendere ancora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA