Ctp, sit in di lavoratori e sindacati: in ritardo lo stipendio di aprile

di Pasquale Guardascione

Sit in di protesta questa mattina a piazza Matteotti davanti alla sede di Città Metropolitana di sindacati e lavoratori della Ctp per il ritardo dello stipendio di aprile che doveva essere corrisposto il 27 aprile scorso. «Nonostante gli impegni assunti venerdì scorso 4 maggio, presso la Città Metropolitana, dove la stessa unitamente all’azienda Ctp assicuravano il pagamento delle spettanze di aprile entro il giorno 7 maggio ai lavoratori - si legge in una nota congiunta di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti -, a tutt’oggi non sono ancora stati predisposti i pagamenti e, cosa ancor più grave, non si è avuta alcuna comunicazione sulle cause del perdurare di tali ritardi e quali iniziative si stanno adottando per superarli. Ciò ha creato turbativa e malcontento tra i lavoratori che potrebbero creare disservizi ed eventuali azioni di protesta spontanee».

Stamattina dalle ore 10,30 è in atto, quindi, una protesta pacifica di lavoratori e sindacati. «Siamo stufi e completamente avulsi da ogni emozione in merito alla sconcertante situazione della Ctp - commenta Franco Falco Segretario Regionale e Provinciale della Faisa-Cisal - sono anni che corriamo dietro a promesse, questa situazione grava e aggrava le condizioni lavorative e psicologiche dei lavoratori che stanno nell'incertezza più totale. Serve chiarezza e subito e noi andremo avanti fino alla fine su questa questione, ora basta».
Mercoledì 9 Maggio 2018, 12:35 - Ultimo aggiornamento: 09-05-2018 12:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP