Dai Quartieri spagnoli a Roma
per rapinare Rolex: preso dopo fuga

In trasferta nella Capitale per rapinare orologi di lusso, aveva messo appena a segno un colpo in zona Prati quando gli agenti della Squadra Mobile lo hanno fermato a Magliana dove cercava di prendere la metro per darsi alla fuga. Un 45enne di Napoli è stato arrestato ieri pomeriggio dopo un rocambolesco inseguimento dai poliziotti della sezione 'Rapine' impegnati proprio a identificare i soggetti di origine campana che periodicamente si spostano a Roma per rapinare orologi di elevato valore. L'uomo, conosciuto alle forze dell'ordine perché già arrestato cinque anni fa per un episodio analogo, mezz'ora prima che provasse a dileguarsi in metro insieme a un complice ancora non identificato, aveva sfilato un Rolex da 40mila euro a un residente in piazza Mazzini al termine di una brutale colluttazione. Attraverso una complessa attività investigativa con ricognizioni fotografiche da parte della vittima e analisi tecniche, è stato possibile ricostruire l'esatta dinamica. I rapinatori, arrivati in trasferta dai Quartieri Spagnoli, hanno pedinato su uno scooter l'auto guidata dalla vittima dal Lungotevere dè Cenci nei pressi della Sinagoga in direzione Prati, hanno aspettato che facesse la spesa al supermercato e salisse nuovamente a bordo della propria macchina e sono entrati in azione.

Mentre uno dei due rapinatori attendeva in sella al motorino, il complice aggrediva ferocemente la vittima aprendo improvvisamente la portiera lato guida dell'autovettura e, dopo essere entrato con parte del corpo all'interno dell'abitacolo, afferrava con decisione il braccio sinistro dell'uomo per strappargli via dal polso l'orologio e dileguarsi insieme al complice. Gli agenti della Squadra Mobile che già controllavano la zona colpita di recente da episodi del genere, individuavano gli autori della rapina e, al termine di un inseguimento, riuscivano a braccare uno dei due nel pressi della fermata della metro Magliana, dove aveva abbandonato lo scooter prima di disfarsi dell'orologio. Residente nei Quartieri Spagnoli, a Napoli, e con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, in particolare proprio per rapine di orologi, è ora Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini per individuare i complici e gli autori di altri episodi avvenuti recentemente nella Capitale con le stesse modalità.
Lunedì 27 Maggio 2019, 14:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP