Ditte interdette per mafia, a Marano
rimosse altre 30 tabelle pubblicitarie

Venerdì 15 Aprile 2022 di Ferdinando Bocchetti
Ditte interdette per mafia, a Marano rimosse altre 30 tabelle pubblicitarie

A Marano, con un nuovo intervento della polizia municipale e dei tecnici comunali, sono state rimosse oggi altre tabelle pubblicitarie (una trentina in totale, alcune delle quali pericolanti) recanti loghi e nomi di ditte interdette per mafia dalla prefettura. Il personale in azione ha rimosso le tabelle di alcune storiche attività presenti da decenni sul territorio, tra cui il ristorante Villa Borghese - gestito da soggetti ritenuti contigui al clan Polverino - e quelle riferite ai supermercati Carputo.

Nei giorni scorsi un'analoga operazione era stata attuata per rimuovere le tabelle di alcune aziende operanti nel settore delle onoranze funebre. Il Comune ha diffidato, nel contempo, i gestori delle imprese interdette dalla prefettura, che dovranno pertanto (a loro spese) rimuovere anche le insegne installate davanti alle proprie sedi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA