Napoli, don Giustino Russolillo sarà proclamato santo. La fondatrice degli Incurabili sarà beata

Mercoledì 28 Ottobre 2020

La Chiesa cattolica avrà un nuovo santo e sei nuovi beati. È questo l'esito dell'udienza che papa Francesco ha concesso ieri al cardinale designato Marcello Semeraro, neo-prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Durante l'udienza, infatti, il Pontefice ha autorizzato la Congregazione a promulgare il decreto riguardante il miracolo attribuito all'intercessione del beato Giustino Maria Russolillo, sacerdote, fondatore della Società delle Divine Vocazioni e della Congregazione delle Suore delle Divine Vocazioni, nato il 18 gennaio 1891 a Pianura di Napoli e ivi morto il 2 agosto 1955, che quindi sarà proclamato santo.

LEGGI ANCHE Pianura, ecco la stazione Eav dedicata a don Giustino Russolillo

Poi i decreti riguardanti il miracolo attribuito all'intercessione della venerabile Serva di Dio Maria Lorenza Requenses in Longo, fondatrice dell'Ospedale degli Incurabili in Napoli e delle Monache Cappuccine, nata nel 1463 circa a Lleida (Spagna) e morta a Napoli il 21 dicembre 1539; il miracolo attribuito all'intercessione della venerabile Serva di Dio Elisabetta Czacka (al secolo Rosa), fondatrice della Congregazione delle Suore Francescane Ancelle della Croce, nata il 22 ottobre 1876 a Bila Tserkva (Ucraina) e morta a Laski (Polonia) il 15 maggio 1961; quindi il martirio dei Servi di Dio Leonardo Melki e Tommaso Saleh, sacerdoti professi dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini, uccisi in odio alla Fede in Turchia nel 1915 e nel 1917; il martirio del Servo di Dio Luigi Lenzini, sacerdote diocesano, ucciso in odio alla Fede a Crocette di Pavullo nella notte tra il 20 e 21 luglio 1945; infine il martirio della Serva di Dio Isabella Cristina Mrad Campos, fedele laica, uccisa in odio alla Fede a Juiz de Fora (Brasile) il 1/o settembre 1982.

Tutti e sei saranno proclamati beati. Altri due decreti la cui promulgazione è stata autorizzata dal Papa riguardano le virtù eroiche del Servo di Dio Roberto Giovanni, fratello professo della Congregazione delle Sacre Stimmate di Nostro Signore Gesù Cristo, nato il 18 marzo 1903 a Rio Claro (Brasile) e morto a Campinas (Brasile) l'11 gennaio 1994; le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Teresa del Cuore di Gesù (al secolo Celia Méndez y Delgado), cofondatrice della Congregazione delle Ancelle del Divino Cuore di Gesù, nata l'11 febbraio 1844 a Fuentes de Andaluca (Spagna) e morta a Siviglia il 2 giugno 1908. (AN

Ultimo aggiornamento: 20:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA