Mamma muore carbonizzata in casa nel Napoletano, il sospetto: vittima di un femminicidio

Giovedì 6 Maggio 2021 di Carmen Fusco
Mamma muore carbonizzata in casa nel Napoletano, il sospetto: vittima di un femminicidio

Un corpo mezzo carbonizzato. Si sono salvate solo le gambe. E i piedi, avvolti in quei calzini verdi che spuntavano dalla soglia della casa di via Ferdinando Scala diventata la sua tomba. É morta così una giovane donna di 33 anni originaria di Pago del Vallo di Lauro, nell’avellinese, che da più di un anno si era trasferita in quel basso del centro storico di San Paolo Bel Sito. All’inizio si è parlato di un incendio ma con l’avanzare delle...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 18:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA