Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Donna Ucraina con un grave linfoma dalla Polonia a Napoli con una staffetta tra aeronautica e 118

Domenica 8 Maggio 2022 di Ettore Mautone
Donna Ucraina con un grave linfoma dalla Polonia a Napoli con una staffetta tra aeronautica e 118

La Cross di Pistoia (Centrale remota operazioni di Soccorso sanitario) che coordina a livello nazionale i soccorsi sanitari per l'Ucraina, ha richiesto al Referente regionale sanitario per la Campania Giuseppe Galano, responsabile della centrale operativa del 118, la possibilità di ricovero e ospitalità di una donna di nazionalità Ucraina, Svitlana Antonik di 55 anni affetta da Linfoma non Hodgkin da cellule B allo stadio 4, che ha colpito i sinfonodi cervicali, sottomandibiolari e del mediastino. 

Galano, dopo il via libera e la disponibilità sanitaria ottenuti dal Direttore generale della Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva ha confermato alla Coss di Pistoia la possibilità del trasporto sul territorio partenopeo per prestare le cure mediche necessarie. 

La donna ucraina è arrivata a Fiumicino con un aereo militare della Guardia di Finanza alle 18.30 di ieri dove è stata prelevata da una Autoambulanza del 118 della Asl Napoli 1 Centro ed è stata trasportata all'Ospedale del mare. Il Medico del 118 dopo una prima visita ha valutato le condizioni generali e assistito la paziente durante il viaggio. All'Ospedale del Mare è stata avviata ad un nuovo percorso diagnostico terapeutico presso il reparto di Ematologia diretto da Angiola Rocino. 

Il decollo dell’aereo militare è avvenuto da Pratica di Mare alle ore 9 di ieri mattina e l’atterraggio a Resovia (in Polonia) alle ore 12. La ripartenza verso l’Italia è avvenuta alle 14,00 con successivo atterraggio a Bologna alle 16,45. Il successivo decollo, sempre in condizioni sanitarie protette, è avvenuto da Bologna alle ore 17,45 con atterraggio a Fiumicino alle 18,30. Infine il decollo da Fiumicino alle ore 21,00 per ritorno a Pratica di Mare alle 21,15.

«La missione - commenta Galano - dimostra l'efficienza e professionalità di tutto il team, quello militare e del 118 e la grande disponibilità della Regione Campania verso i rifugiati dell'Ucraina che vivono questa immensa tragedia. Un ringraziamento va espresso a tutto il personale del 118, che ancora una volta ha dimostrato grande disponibilità straordinaria e umanità».

Già il 1 maggio la Cross era intervenuta per un altro trasporto con modalità analoghe. per dare ricovero e ospitalità di una ragazza ucraina di 17 anni, Osypchuk Iryna affetta da Diabete tipo 1 ad alto rischio chetosi e della sorella che l'accompgna, Osypchuk Yana. Anche in quel caso il trasporto delle due donne è avvenuto con con aereo militare e successivo impegno del 118 regionale campano con trasferimento al Residence Hospital dell'Ospedale del Mare per poi l'avvio al percorso diagnostico terapeutico ospedaliero.  

Video

 

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 07:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA