Duathlon Cross del Vesuvio, successo per la prima edizione nella pineta di Terzigno

Venerdì 15 Aprile 2022
Duathlon Cross del Vesuvio, successo per la prima edizione nella pineta di Terzigno

Cento mountainbiker e corridori provenienti da diverse parti del Sud Italia hanno sfidato il Vesuvio in una competizione all’insegna non solo dello sport, ma anche della bellezza paesaggistica e culturale del territorio. Si è svolta nel nuovo sentiero numero 11 del Parco nazionale del Vesuvio, la pineta di Terzigno inaugurata lo scorso 30 marzo, la prima edizione del Duathlon Cross del Vesuvio. La manifestazione sportiva è stata organizzata dall’asd Terra dello Sport, nelle persone del presidente Simone Vitiello e dei membri del direttivo Catello Raimo e Giovanni, con il patrocinio del Comune di Terzigno, sindaco Francesco Ranieri, e dell’ente Parco del Vesuvio.

Gli atleti si sono misurati con le pendici, a tratti insidiose, dello sterminator Vesevo come il poeta Giacomo Leopardi ha definito il vulcano più famoso al mondo, prima con un trail run di tre chilometri verso il cratere, poi con tre giri di un circuito lungo 15 chilometri nel parco nazionale e infine con un altro trail run di un chilometro e mezzo. «Si è trattato di un percorso molto tecnico - ha spiegato il presidente di Terra dello Sport, Simone Vitiello- perché in alcuni punti i bikers hanno trovato molti lapilli per terra o rampe in salita, per cui hanno dovuto spingere a mano la bici. Ma per gli atleti il Vesuvio è sempre una sfida eccezionale che stimola il loro agonismo e il senso di questo sport: il contatto con la natura. Le nostre iniziative sportive sono sempre orientate ad incentivare lo sport, soprattutto nei più giovani, ma anche a valorizzare i nostri territori anche a livello nazionale e internazionale.

Il Vesuvio, infatti, sia come circuito sportivo sia come eccellenza storica, geologica, paesaggistica e culturale non ha nulla da invidiare a molti altri luoghi d’Italia e dell’estero. Ci auguriamo che il Duathlon possa diventare internazionale. I miei ringraziamenti per il successo di questo evento, oltre che ai tanti atleti che hanno portato il loro entusiasmo e le loro competenze, vanno alla squadra organizzativa, al sindaco di Terzigno Francesco Ranieri con la giunta comunale e all’ente Parco nazionale del Vesuvio.

Video

Ringraziamenti anche alla preziosa opera dei volontari di plastic free Campania e di Not-tutela ambientale». Un evento che ha destato molto entusiasmo nei partecipanti e che ha unito lo sport all’ecosostenibilità. Infatti, il giorno prima della competizione Terra dello Sport, insieme ad altre associazioni verdi, ha partecipato alla campagna Plastic free ripulendo la Pineta di Terzigno da tutti i rifiuti di plastica che spesso sono abbandonati illegalmente nel parco nazionale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA