Farmacisti, contributo ai genitori
di disabili: ecco come ottenerlo

Giovedì 2 Dicembre 2021
Farmacisti, contributo ai genitori di disabili: ecco come ottenerlo

«Il Comitato Centrale della Fofi (Federazione Ordini farmacisti italiani) ha deliberato l’istituzione di un’ulteriore misura assistenziale, pensata per i farmacisti genitori o tutori di soggetti in condizione di disabilità ex L. 68/1999 ovvero con invalidità civile ex D.Lgs. 509/1988 del 100% ovvero portatori di handicap ex L. 104/1992. Quest’ultima tipologia di contributo è stata denominata “Contributo genitori o tutori di soggetti in condizione di disabilità/invalidità civile/handicap” e i farmacisti dovranno presentare le relative domande agli Ordini territoriali entro il 15 gennaio 2022». Lo ha annunciato Vincenzo Santagada, presidente dell'Ordine dei farmacisti di Napoli.

«Tutti i dettagli sui requisiti di accesso e sulla documentazione da produrre sono descritti nella Scheda 4 - Contributo disabilità Fondo Covid-19. In merito alle dichiarazioni sostitutive, per uniformità e per evitare possibili errori nella compilazione si fornisce in allegato il fac-simile. Ciascun Ordine ha poi tempo fino al 31 gennaio per effettuare la verifica della regolarità e completezza della documentazione allegata alle istanze e per trasmettere quelle validate alla Federazione. La domanda dovrà essere trasmessa dall’interessato all’Ordine territoriale presso il quale è iscritto, via pec, all’indirizzo ordinefarmacistina@pec.fofi.it entro la data del 15 gennaio 2022. e, previa verifica della relativa regolarità e completezza, sarà trasmessa entro il 31 gennaio 2022 dall’Ordine stesso alla Federazione per la validazione finale e l’erogazione» ha concluso Santagada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA