CORONAVIRUS

Fase 2 a Napoli, in Circumvesuviana pasticcio coi turni: tanti disagi e corse soppresse

Lunedì 18 Maggio 2020 di Francesco Gravetti

Nel giorno del ritorno alla normalità, in Circumvesuviana sono decine le corse soppresse. E la colpa non è delle misure anti-covid: alla base del disagio ci sarebbe un pasticcio sui turni dei capitreno. E così, nel corso della giornata sono stati moltissimi i treni cancellati: circa venti. La prima corsa è stata soppressa già intorno alle 7 del mattino, poi il disagio è continuato per tutta la giornata e proseguirà fino a sera, precisamente fino al treno delle 21,09 diretto a Sorrento da Napoli, anch'esso non garantito.

LEGGI ANCHE Circumvesuviana, sindaci in rivolta: «No al treno dei bagnanti»

In alcuni casi l'Eav ha corso ai ripari ed ha attivato un servizio automobilistico sostitutivo, ma in generale i pendolari hanno avuto non pochi problemi a tornare a casa o a raggiungere il posto di lavoro. Per fortuna, l'afflusso di viaggiatori non è stato elevato: non si registrano, dunque, particolari assembramenti né sulle banchine, né sui treni. Restano le polemiche: "Poche informazioni e molti disagi. Oggi non possiamo dire che sia andato tutto bene", è il commento del portavoce dei pendolari Enzo Ciniglio.

Ultimo aggiornamento: 18:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA