Napoli, folla e ressa al centro storico:
aumentano i controlli

Napoli - Presidio sanitario a San Gregorio Armeno
ARTICOLI CORRELATI
di Eduardo Improta

4
  • 145
Sono decina di migliaia i visitatori che in questi giorni stanno affollando le strade strette del centro antico della città aumentando in modo esponenziale i problemi della sicurezza e l’ordine pubblico e la probabilità di dover intervenire in emergenza, come nel caso di alcune persone che sono state colte da malore o imprevisto infortuno accidentale. Con l’approssimarsi del periodo natalizio, come ogni anno, si ripropone l’esigenza di innalzare le misure di vigilanza, ordine e sicurezza in considerazione del conseguente incremento delle varie attività e iniziative di forte richiamo che comportano la consueta affluenza di persone e l’aumento del flusso turistico, correlato a una maggiore mobilità sul territorio. Considerato il flusso notevole di persone sono aumentati i controlli di sicurezza in tutti i luoghi sensibili della città e in particolare nella zona dei decumani e in particolare in via San Gregorio Armeno. La strada dei pastori, anche oggi è stata letteralmente invasa da migliaia di turisti, è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo per essere un esposizione permanente di opere d’arte presepiale.
 

Nei giorni scorsi fu diramata un ordinanza comunale per istituire flussi pedonali a senso unico da attuare con la collaborazione degli operatori del Servizio Protezione Civile e con i Volontari delle associazioni riconosciute, su disposizione dell'ufficiale di Polizia locale più alto in grado, comandato dal Comando generale della Polizia locale in servizio nei Decumani, che valuterà le condizioni di necessità per il tempo necessario al superamento della situazione di potenziale pericolo per la pubblica e privata incolumità.
 
 

Per venire incontro alle esigenze di emergenza sanitaria è stato anche istituito un presidio fisso del 118 in piazza San Gaetano con autoambulanza in prossimità di San Gregorio Armeno, tra le mete principali preferite dai turisti, e attivati i servizi di emergenza a piedi per raggiungere in maniera tempestiva le persone da soccorrere all’interno del perimetro dei Decumani.
 
Un ingorgo pedonale si è registrato anche a via Tribunali, angolo con via Atri, perché numerosi turisti sostavano per assistere alla performance neomelodica di Antonio Borrelli, detto Topolino conosciuto anche come il cantante dal balcone.
Domenica 16 Dicembre 2018, 16:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-12-18 11:27:01
IL neomelodico che imperversa dal suo balcone se non è ai domiciliari suggeriamogli che può "valorizzare" il quartiere Vomero con la sua voce, il Sindaco cosa farebbe ?
2018-12-17 08:43:25
Servono pene piu' severe contro i borseggiatori, soprattutto i recidivi: non si consenta piu' che un crimine diventi un lavoro .
2018-12-16 20:35:57
Flussi pedonali a senso unico, si ritorna all'antico dove (in quei tempi) capisc a me.. già andava di moda ma sui marciapiedi,la gente percorreva sul marciapiede destro e sinistro.
2018-12-16 20:26:48
In questo caos di Napoli, si stà scherzando con il fuoco...spero non succeda nulla in questo quartiere diroccato con strade chiuse senza criterio dove può bastare un petardo per scoppiare una carneficina. Contento il sindaco....tutto va bene.

QUICKMAP