Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, flash mob delle mamme contro la violenza delle babygang: «Salvate i nostri figli»

Venerdì 20 Maggio 2022
Napoli, flash mob delle mamme contro la violenza delle babygang: «Salvate i nostri figli»

«Salvate i nostri figli». È il grido di aiuto anche scritto sulle magliette che hanno indossato un centinaio di donne a Napoli animatrici di un flash-mob contro la violenza delle gang ai danni dei ragazzini. Dopo i numerosi atti di aggressione da parte di ragazzi che nei fine settimana, nei luoghi di raduno della movida, prendono di mira loro coetanei le mamme hanno deciso di scendere in piazza per chiedere alle istituzioni maaggiore presenza e prevenzione da parte delle forze dell'Ordine.

«Oltre alla prevenzione - spiega la giornalista Barbara Tafuri tra le promotrici della iniziativa - chiediamo anche progetti, per coinvolgere in iniziative extra scolastiche i nostri figli, e partecipazione perché siamo convinte che solo mettendo in rete famiglia scuola e istituzioni possiamo spezzare la catena di violenza che sta attanagliando i nostri ragazzi».

Tra i suggerimenti della mamme: maggior sorveglianza nei luoghi di ritrovo, migliore illuminazione nelle strade troppo buie che diventano facilmente teatro di vili aggressioni. « Non chiediamo la militarizzazione del territorio ma maggior sicurezza, che evidentemente non può essere garantita neanche ricorrendo solo alla rete di telecamere». Alcune delle mamme presenti , ed anche papà, hanno esposto uno striscione con la scritta « Salvate i nostri figli dalla violenza» altre hanno girato in tondo tenendosi per mano.

«La cronaca di questi giorni - ricorda la mamma/giornalista - è agghiacciante. e davanti ad episodi come l'accoltellamento dei due ragazzi sugli scogli di Marechiaro e l'altro avvenuto in una scuola appena fuori città meritano n adolescente a Melito noi tutti dobbiamo porci delle domande ma più urgentemente dobbiamo trovare delle risposte». 

Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 00:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA