Forcella: gara di solidarietà per Ugo, il cane-mascotte del quartiere

Forcella: gara di solidarietà per Ugo, il cane-mascotte del quartiere
di Antonio Folle
Venerdì 30 Settembre 2022, 17:10 - Ultimo agg. 23:56
3 Minuti di Lettura

Il quartiere di Forcella mostra ancora una volta il suo cuore grande e la sua anima generosa. Da diverse ore sui social sta prendendo forma quella che è a tutti gli effetti una vera e propria gara di solidarietà per Ugo, l'anziano cane-mascotte del quartiere, che necessita di urgenti cure veterinarie e che comincia a sentire gli acciacchi dell'età. La storia di Ugo comincia circa 12 anni fa, quando il cane fa la sua comparsa nel quartiere, guadagnandosi fin da subito l'amicizia dei residenti e dei commercianti che, ogni giorno, gli mettono a disposizione acqua, cibo e, soprattutto, tante coccole che il cane ricambia con vertiginosi ed affettuosi scodinzolii. Non mancano nemmeno - e numerosissime foto lo testimoniano - quelli che mettono a disposizione per Ugo uno spazietto nel proprio negozio per riparare l'animale dalle intemperie o dalla calura estiva.

Ora che Ugo comincia a risentire dello scorrere degli anni il quartiere intero si è mobilitato per lui. In poche ore sulla pagina Facebook Rinascita di Forcella che ha lanciato la richiesta di aiuto sono arrivate decine di adesioni alla raccolta fondi organizzata per consentire le cure per il cane. Nonostante l'aspetto che potrebbe incutere un certo timore - Ugo è un molosside di taglia medio-grande - tutti lo conoscono per la sua affettuosità e per il suo contegno nel chiedere cibo ai commercianti che se ne prendono cura. 

«Ugo apparteneva al figlio di una famiglia di Forcella - spiega Giovanni Barone di Rinascita di Forcella - poi quando il ragazzo si è trasferito all'estero per motivi di lavoro è stato adottato dall'intero quartiere. Da 12 anni il cane vive in strada, affidato alle cure di una famiglia dove lui, ogni sera, va a mangiare. Per il resto della giornata Ugo vaga nel quartiere, ospite dei commercianti e degli abitanti di Forcella che lo conoscono e che gli vogliono bene. Lui si fa accarezzare da tutti ed è sempre pronto a giocare con i passanti, e questo è una di quelle cose che lo hanno fatto entrare di diritto nel cuore del quartiere. Adesso che Ugo ha bisogno di aiuto - continua Barone - stiamo ricevendo decine di offerte da parte dei residenti, tutte raccolte nel negozio di animali che si trova di fronte a Castel Capuano e dove Ugo va tutti i giorni, ovviamente gratis, a fare "colazione". Chiunque voglia aiutarlo può rivolgersi direttamente al negozio o contattarci sulla nostra pagina social. Lunedì - conclude l'attivista - porteremo il nostro eroe a quattro zampe dal veterinario, sperando di rivederlo al più presto scorazzare in giro per il quartiere alla ricerca di coccole».

 

La storia di Ugo ha esaltato ancora una volta la potenza dei social network. In pochissime ore la richiesta d'aiuto per Ugo è rimbalzata da un capo all'altro della città, raccogliendo adesioni e offerte di sostegno anche da altri quartieri. Una bella pagina di solidarietà in un momento difficile e che lascia ben sperare, nonostante tutto, per il futuro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA