Gioielliere uccide rapinatore
Avvocato: «In video pistola bandito»

Luigi Corcione, il gioielliere che sabato sera ha sparato e ucciso uno dei rapinatori che poco prima avevano preso d'assalto il suo negozio a Frattamaggiore, nelle immagini diffuse dagli organi di stampa, «non era intento a minacciare uno dei rapinatori, impugnando una pistola» ma era invece «intento a consegnare - a uno dei poliziotti intervenuti - una pistola sottratta a uno dei rapinatori». A sostenerlo, attraverso un comunicato, è Luigi Ferrante, avvocato del gioielliere, secondo il quale la ricostruzione fatta «non corrisponde a verità» ed «è lesiva della reputazione» del suo assistito. L'avvocato chiede, quindi, «un'ampia rettifica» dei fatti.
Martedì 13 Febbraio 2018, 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP