Uccise vigilante a Napoli, permesso premio: festa per i 18 anni e foto sui social

ARTICOLI CORRELATI
di Leandro Del Gaudio

20
  • 5038
Gli hanno dato un permesso premio, dopo neanche un anno di cella, quasi a dispetto della condanna a 16 anni e mezzo per aver ucciso un uomo con crudeltà. Gli hanno concesso di festeggiare il suo diciottesimo compleanno assieme alla fidanzata, ai parenti e agli amici; di farsi fotografare con gli immancabili scatti digitali, quelli che - immancabilmente - sono finiti sui social. Foto di baci e abbracci postati in instagram, che bruciano come alcol su una ferita aperta, quella dei parenti di un uomo ucciso mentre faceva il suo dovere.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 9 Settembre 2019, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 10 Settembre, 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2019-09-10 16:39:19
Il giudice decide in base alla relazione degli Assistenti Sociali che incontrano il minorenne omicida, bene, ma gli stessi Assistenti dovrebbero visitare anche i parenti delle vittime prima di stilare la loro relazione.
2019-09-10 15:58:31
UNA SOLA PAROLA:MUNNEZZA
2019-09-10 13:50:27
ANCHE COL GOVERNO SALVINI SAREBBE ANDATO IN PREMIO IL KILLER
2019-09-10 13:49:03
cosa vuoi che sia...passa tutto quanto...….,,,,LIGA
2019-09-10 13:43:59
LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI.....i delinquenti.....che vergogna!!!

QUICKMAP