Bonnie e Clyde «clienti» in gioielleria,
ecco come fanno sparire la collana

Giovedì 31 Gennaio 2019 di Leandro del Gaudio
Bonnie e Clyde «clienti» in gioielleria, ecco come fanno sparire la collana

Occhio a Bonnie e Clyde alla napoletana, occhio alla donna in particolare. Mano lesta a tutti gli effetti, lei che piazza il suo foulard su una custodia che viene spostata un po’ più a destra, mentre lui - che è poi il suo socio - non fa altro che riempire di chiacchiere la povera commessa.
 


Tutto chiaro? Siamo a Frattamaggiore lo scorso 30 gennaio, all’interno di una gioielleria di via Durante, un negozio gestito da una persona perbene - si chiama Luigi Corcione - che appena un anno fa, era febbraio del 2018, subì una brutta rapina all’interno del suo esercizio. Mercoledì la visita dei due ladri di professione, che agiscono da perfetti fidanzati in vena di farsi regali per chissà quale ricorrenza. Non sanno ovviamente che esiste una telecamera nascosta che li sta riprendendo, che sta immortalando il look stile Gomorra di lui e l’atteggiamento da svampita di lei.

Tutto chiaro? Ecco la scena all’inizio: quando viene messo il foulard sulla custodia, ma dovranno passare almeno cento secondi prima di afferrare il malloppo e andare vita.
Cosa c’era nella custodia ? Una collana da 15mila euro, portata via con destrezza, secondo la ricostruzione del gioielliere che ha sporto regolare denuncia. E si attendono sviluppi.
 

Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio, 08:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA