Napoli, scontri davanti al Castel dell'Ovo: la polizia allontana gli attivisti di Fridays For Future

Lunedì 2 Dicembre 2019

Un gruppo di attivisti del movimento Fridays For Future è stato allontanato di forza dalla polizia mentre effettuava un blocco sul ponte di accesso a Castel dell'Ovo, a Napoli, dove è in programma l'apertura dei lavori di Cop 21, la conferenza delle parti aderenti alla Convenzione di Barcellona per la protezione dell'ambiente marino e delle regioni costiere del Mediterraneo. Alcuni degli attivisti sono stati momentaneamente fermati dagli agenti che continuano a presidiare l'accesso sul lungomare di Napoli.
 

 
 

«Non abbiamo nulla da ascoltare da questi signori, ancora una volta siamo di fronte a una passerella, i ministri dell'Ambiente dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo saranno a Napoli a riempirsi la bocca di vuoti proclami. Per questo non abbiamo intenzione di stare a guardare e la Cop sarà bloccata e contestata in ogni modo», dichiarano gli attivisti che minacciano di spostarsi in presidio davanti alla questura di Napoli «per esigere la liberazione dei due strikers fermati dalla polizia».

 

Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre, 06:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA