Furto all’associazione Rosso Democratico «Non fermeranno le nostre attività»

Un attacco ad un presidio politico, culturale e sociale

La sede all associazione Rosso Democratico
La sede all’associazione Rosso Democratico
di Attilio Iannuzzo
Giovedì 19 Gennaio 2023, 10:44 - Ultimo agg. 20 Gennaio, 09:23
2 Minuti di Lettura

Un risveglio amaro stamattina per la sede dell’associazione «Rosso Democratico». La struttura è condivisa anche con l’Anpi, l’associazione nazionale partigiani italiani.

Scassinata la porta d’ingresso con annesso furto. «Ci hanno distrutto la porta, rubato una tv, fatto vari danni - scrive il Consigliere comunale Gennaro Acampora - un brutto risveglio, ma non ci fermiamo. Nonostante il danno notevole, la nostra comunità deve reagire. Un attacco ad un presidio politico, culturale e sociale, e nei prossimi giorni le attività non si fermeranno. Ora dobbiamo solo capire come ripartire, come aggiustare i danni, e rimettere tutto in ordine».

«Non ci fermiamo – dichiara Sara Cucciolito, referente territoriale dell’Anpi – e domani terremo la presentazione di un libro sulla violenza così come avevamo programmato.

Stiamo verificando le immagini delle telecamere presenti in strada in modo da poter individuare gli artefici di tutto ciò». All’interno della struttura c’è anche la biblioteca dedicata ba Liliana Segre, tutti i libri sono stati gettati sul pavimento, molti dei quali sono andati distrutti.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA