Spari al gatto, poi investito: l'ennesima crudeltà contro i felini

Giovedì 17 Ottobre 2019 di Francesca Mari
Torre del Greco. L’ennesima atroce crudeltà si è consumata oggi ai danni di un animale: un gatto è stato prima sparato e poi investito. La denuncia arriva dai volontari del Corpogav che oggi sono intervenuti in via Vittorio Veneto dove hanno trovato un gatto agonizzante perché era stato investito. Portato in una clinica è emerso, dalla radiografia, che il gatto avesse dei pallini sulla spina dorsale, presumibilmente causati colpi di  un’arma ad aria compressa.

  «Ha pallini sulla spina dorsale - dicono i volontari- e in addome, oltre al femore dislocato per l'investimento. Ora è ricoverato in clinica a San Giorgio, dalla radiografia risulta che prima di essere stato investito è stato sparato. Questa violenza contro i gatti sta diventando un vero allarme sociale, è il caso che le istituzioni facciano qualcosa».

Il ritrovamento avviene all’indomani della strage di gatti a Portici in via Gianturco e della scoperta di veleni accanto alle ciotole per i gatti della colonia felina del cimitero di Torre del Greco. Ad agosto scorso, inoltre, sempre a Torre del Greco il macabro ritrovamento di un gattino amputato e decapitato.  © RIPRODUZIONE RISERVATA