Giornata del malato, messa e benedizione al Cotugno di Napoli del vescovo ausiliario Lemmo

Mercoledì 10 Febbraio 2021 di Ettore Mautone
Giornata del malato, messa e benedizione al Cotugno di Napoli del vescovo ausiliario Lemmo

Il nuovo arcivescovo di Napoli, monsignor Domenico Battaglia come è noto è risultato positivo al Covid-19 e pertanto domani, in occasione della Giornata del Malato, la celebrazione della messa in programma al Cotugno sarà officiata dal cardinale Lucio Lemmo, vescovo ausiliare di Napoli. La messa sarà celebrata all’aperto alle 10,30. Per ovvi motivi alla celebrazione saranno ammesse solo poche persone. Successivamente alle 11 ci sarà la benedizione di un ulivo piantato nei giardini dell’ospedale per commemorare Raffaele Pempinello storico primario dell’ospedale che da medico specialista pensionato continuava a frequentare il Cotugno per aiutare i colleghi e che, nella primavera scorsa, è stato stroncato dall’infezione rimanendo vittima del Coronavirus. 

"Ricordare Pempinello che ha trascorso una vita in ospedale e che anche nelle ultime settimane si era speso per la cura degli altri -  dice Alberto Vito, responsabile dell’unità di Psicologia dell’ospedale parlando a nome di tutti - è un modo per omaggiare l'impegno di tutti gli operatori sanitari del Cotugno, dell’azienda dei colli e degli operatori in prima linea e per ricordare tutte le vittime decedute in ospedale lontano dagli affetti. “Piantare un albero - è un gesto con proiezione al futuro, rappresenta un inno alla vita e alla pace”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA