Giovane madre cardiopatica a casa grazie al gilet salvavita

di Fiorangela d'Amora

  • 8
Lei ha protetto il suo bimbo fino alla 34esima settimana, ora un gilet salvavita farà lo stesso con lei per i prossimi mesi. Annalisa ha 25 anni, il suo è il primo caso in tutta l'Asl Na3 Sud di una paziente dimessa con defibrillatore portatile, si chiama «life vest», è una fascia che veste l'addome e la schiena registrando i movimenti del cuore e intervenendo in caso di crisi cardiache. Una tecnica usata finora in Campania solo nei centri di cardiochirurgia di Napoli o Salerno, e che mai era stata utilizzata negli ospedali di provincia.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 13 Gennaio 2019, 15:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP