Napoli, giungla urbana ad Agnano: «Abbandonati e sommersi dai rifiuti»

di Oscar De Simone

«Non possiamo uscire perché l’erba alta ed i rifiuti ci impediscono di usare i marciapiedi. Siamo costretti a rimanere in casa per non rischiare la vita tra le auto in corsa». Questa la denuncia dei residenti di via Raffaele Ruggiero ad Agnano, sempre più convinti di vivere tra una giungla ed una discarica a cielo aperto. Montagne di spazzatura sono nascoste tra le piante incolte e le buche sull’asfalto da via Agnano agli Astroni, alla Circumvallazione del Lago di Agnano.
 

«Ci stiamo battendo per la dignità del quartiere», dichiara l’avvocato Danila De Novellis dell’associazione Diritti Dei Napoletani”. «Da mesi chiediamo aiuto mostrando il degrado in cui viviamo. Ogni angolo di marciapiede è una piccola discarica in cui, in passato, hanno abbandonato anche una barca. La situazione è insostenibile e ci siamo caricati più volte delle spese di pulizia attraverso ditte private. Questo non è più possibile e chiediamo all’amministrazione centrale di intervenire al più presto per una definitiva bonifica dell’area».
Venerdì 28 Settembre 2018, 09:18 - Ultimo aggiornamento: 28-09-2018 10:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-09-28 10:15:45
Che schifo a volte mi vergogno di essere napoletano specie quando sono stato all’estero e sulle strade ci potevi pranzare tanto erano pulite.

QUICKMAP