Gratta e vinci rubato, la nonnina di Materdei via dal quartiere: «Ma qui siamo tutti con lei»

Martedì 7 Settembre 2021 di Valentino Di Giacomo
Gratta e vinci rubato, la nonnina di Materdei via dal quartiere: «Ma qui siamo tutti con lei»

«Non è più in casa, ora ha giustamente paura possa capitarle qualcosa. Dopo tutto ciò che è successo in molti l'hanno avvicinata ognuno per darle un consiglio, ha fatto bene a far perdere le proprie tracce». Una vecchia amica della signora vincitrice del Gratta & Vinci da mezzo milione di euro spiega che la donna ha lasciato il quartiere dove abitava. Attorno alla signora è stato messo in piedi un vero e proprio cordone di sicurezza in primis dai suoi familiari, dal quartiere, ma anche dall'Arma dei carabinieri che ha suggerito alla donna di mantenere un basso profilo: quei 500mila euro così come hanno potuto far gola al tabaccaio Gaetano Scutellaro altrettanto possono attirare le attenzioni di altri malintenzionati. I militari della compagnia Stella si sono attivati per proteggere la signora, ma le hanno pure consigliato di aiutarli per darle protezione da possibili futuri tentativi di estorsione. 

L'imperativo adesso è quello di mantenere un basso profilo non solo per la donna che forse tra qualche giorno potrà cominciare le pratiche per riscattare il biglietto vincente. Anche chi conosce bene la signora preferisce tenere un atteggiamento di understatement, non comparire per non rendersi riconoscibile e avere problemi in futuro. «Mi hanno spiegato - dice l'amica della vincitrice - che ora la situazione è più serena dopo che hanno fermato il tabaccaio, i familiari della mia vecchia amica le sono stati vicino perché psicologicamente passare dalla gioia di una vincita del genere alla possibilità di veder tutto vanificato non è semplice e un simile choc potrebbe avere anche conseguenze sulla salute di una persona che comunque è un po' in là con gli anni». Si cerca - da parte di conosce la donna - di dare meno riferimenti possibili per provare ad allontanarla dal clamore mediatico che ha assunto l'intricata vicenda. Tutto il quartiere fa il tifo per questa signora intorno ai 70 anni e spera che presto la donna possa incassare la vincita che la dea bendata ha voluto favorirle. In via Materdei - lì dove c'è l'ormai celebre tabaccheria - è tutto un fiorire di capannelli tra chi commenta l'accaduto. «Speriamo che questa signora - dicono - ora possa godersi ciò che il Signore ha voluto donarle. Magari può fare pure un po' di bene al quartiere con quei soldi». 

Video

Parallelamente - nelle ultime ore - la donna che ha vinto il mezzo milione sarebbe anche stata messa in contatto con alcuni avvocati che, con il massimo riserbo, hanno già prospettato le prossime mosse da intraprendere. Di certo il fermo del tabaccaio e le ricostruzioni effettuate nelle ultime ore dalla procura di Napoli (pm Daniela Varone e aggiunto Pierpaolo Filippelli) con l'ausilio dei carabinieri, hanno tranquillizzato un po' la situazione e soprattutto la vincitrice del Gratta & Vinci. Alla donna è stato assicurato che nei prossimi giorni tutto sarà più chiaro e potrà essere avviata una richiesta per la riscossione. Ora, però, è il momento di mantenere il massimo riserbo sulla sua identità. La vicenda del biglietto rubato, avvenuta in un quartiere di confine tra la parte alta e la parte bassa della città, mischia infatti due fenomeni ultimamente assai pubblicizzati di Napoli: la commedia dell'arte da Non ti pago e la sua tradizione teatrale, ma pure - inevitabilmente - quella gomorristica con gli avvoltoi pronti ad approfittare della fortuna altrui. 

Ultimo aggiornamento: 8 Settembre, 07:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA