Green pass, il popolo no vax a Napoli: ​«No alla dittatura sanitaria»

Green pass, il popolo no vax a Napoli: «No alla dittatura sanitaria»
Sabato 28 Agosto 2021, 20:50 - Ultimo agg. 29 Agosto, 00:04
2 Minuti di Lettura

Oltre 200 manifestanti dell'area anti-Green pass e «free vax» si sono radunati a Napoli, in piazza Dante. Si sono alternate testimonianze sulle conseguenze negative dei vaccini, critiche alla «dittatura sanitaria» ed ai politici, opposizione compresa, e netta contrarietà alla vaccinazione dei bambini ed al Green pass, bersagli principali. Respinta anche, negli interventi improvvisati con un megafono, sotto la statua di Dante, la soluzione dei test salivari per docenti e studenti non vaccinati. 

I toni sono netti: «Criminali, vi aspetta Norimberga!» è scritto su uno striscione, mentre qualcuno distribuisce cartelli con lo slogan «No al nazi-pass». «Siamo di più dell'ultima volta - dice ai giornalisti uno studente universitario - Tra i manifestanti l'opposizione a obbligo dei vaccini e Green pass è senza mediazioni, ma sull'azione da svolgere regna l'incertezza. Si cercano interlocutori politici, ma nessuno li individua per ora». 

 

Si chiude con un doppio appuntamento la manifestazione. I manifestanti hanno fissato due scadenze: giovedì 2 settembre al Consiglio regionale della Campania, alle 15. e adesione alla manifestazione nazionale dell'area dell'opposizione a vaccini e green pass del 15 settembre, a Roma. «Dobbiamo collegarci al movimento nazionale-ha detto uno degli organizzatori- finora siamo stati una realtà a parte». Dure le critiche al presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA