Green pass obbligatorio, a Napoli le farmacie sono pronte all'assalto ai tamponi: «Boom di prenotazioni»

Martedì 12 Ottobre 2021 di Emma Onorato
Tampone

Si è agli sgoccioli dall'entrata in vigore della nuova norma che renderà obbligatorio il Green pass sia per i lavoratori pubblici che privati. Ed è subito corsa al tampone per chi ancora non è vaccinato contro il Covid-19. Così le farmacie della città sembrano essere già preparate a uno scenario che quasi certamente aumenterà la mole di lavoro dei farmacisti per rispondere a un ipotetico assalto al test antigienico rapido. Ovvero il tampone per ottenere il certificato verde che sarà possibile effettuare direttamente in farmacia e che avrà una validità di 48 ore. Sale invece a 72 ore la valenza del Green pass per chi effettua il tampone molecolare (è giusto ricordare che le farmacie non svolgono questo tipo di test).

Ma per rispondere adeguatamente a un'importante richiesta da parte dei clienti non ancora vaccinati le farmacie puntano sulle prenotazioni: «I clienti possono prenotare il tampone così da non creare assembramenti - garantire il regolare svolgimento dell'erogazione dei farmaci - e rendere il tutto molto più fluido», dichiara Stefania Gargano, titolare della farmacia Cavalcanti in via Toledo che aggiunge: «Abbiamo già ricevuto delle richieste di prenotazione in vista del 15 ottobre. I clienti non vogliono farsi trovare impreparati».

Video

Circa una cinquantina di tamponi, è il numero di test rapidi giornalieri effettuati che, ad oggi, la farmacia ha registrato. Ma Gargano rassicura, sembra non esserci nessun disagio organizzativo legato al rincaro delle forniture per la richiesta tamponi: «Non abbiamo avuto difficoltà nell'ordinarli quindi per il momento problemi non ce ne sono, abbiamo tamponi a sufficienza», conclude.

Ultimo aggiornamento: 19:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA