Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Capri, sosta all'«Anema e core»
per l'ultimo saluto a Guido Lembo

Domenica 22 Maggio 2022 di Anna Maria Boniello
Capri, sosta all'«Anema e core» per l'ultimo saluto a Guido Lembo

Ieri Capri ha vissuto una delle sue giornate più tristi. Il giorno dell'ultimo viaggio di Guido Lembo. L'uomo che con la sua Anema e Core ha trasformato il divertimento notturno, e che si è spento tre giorni fa in una clinica di Castellammare fopo una lunga malattia, è tornato sull'isola in mattinata, trasportato dallo yacht Altair del suo amico più caro, Diego Della Valle, accolto dal suono assordante delle sirene di tutte le barche ormeggiate in porto.

All'attracco, il feretro è stato accolto dal sindaco Marino Lembo, cugino di Guido, e dal vicesindaco Ciro Lembo, con accanto il comandante della Polizia locale Daniele De Marini, i marinai della Guardia Costiera e Costanzo Porta, componente del Cda del Porto Turistico che aveva innalzato la bandiera del Comune a mezz'asta. Il breve viaggio nell'auto del servizio funebre fino alla Piazzetta gremita dove i suoi ragazzi, lo staff dell'Anema e Core, hanno preso in spalla la bara su cui è stara posta una maglietta con un cuore trafitto e la scritta Anema e Core. Invece di andare verso le scale della chiesa per il funerale, il gruppo è sceso in direzione opposta, fino alle porte chiuse dell'Anema e Core, per consentire a Guido di salutare il suo antro canoro per l'ultima volta. Poi il ritorno in Piazzetta dove è scattato l'applauso di centinaia di persone, tanti capresi, turisti e habitué che erano venuti dalla terraferma per dare a Guido l'ultimo saluto.

Nella chiesa gremita, a dare conforto alla moglie e ai figli di Guido tanti amici, tanti frequentatori della Taverna. Con Diego Della Valle, Luigi Abete e Paolo Fiorillo. A pochi metri di distanza Fiona Swarovski insieme al marito Karl-Heinz Grasser già ministro della finanza in Austria. Il vice presidente del Napoli Edoardo De Laurentiis, Fabio Cannavaro e Ciro Ferrara. Anche Silvio Berlusconi, ieri a Napoli, ha dedicato un pensiero a Lembo ricordando le festose serate trascorse nel suo locale. «Quello che più ci tiene uniti oggi è il ricordo e l'affetto per un uomo buono, per una persona che ha dato e dispensato, con le sue canzoni, allegria, amore e tanta genialità che gli venivano, come dice il nome che volle dare al suo locale, dal cuore e dall'anima», ha detto nell'omelia il parroco, don Carmine Del Gaudio, che ha poi svelato una conversazione da lui avuta con Guido tempo fa: per i suoi funerali, il menestrello caprese non voleva i rintocchi tristi delle campane a morto, ma il suono allegro delle campane distese a festa. E così è stato, tra la commozione generale. Infine l'ultimo regalo: una maglietta azzurra del suo Napoli, firmata da tutti i calciatori e portata a Capri da Edo De Laurentiis, è stata poggiata sulla bara che andava verso il cimitero. Sopra, con il numero 1, c'era scritto Guido mancherai, rip. In fondo il pensiero di tutti.

Video


 

Ultimo aggiornamento: 18:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA