I presunti stupratori della Circum sono tutti liberi, scarcerato anche Raffaele Borrelli

ARTICOLI CORRELATI
di Leandro Del Gaudio e Francesco De Sio

43
  • 5560
A meno di un mese dal presunto stupro della Circum di San Giorgio a Cremano, tutti i tre indagati tornano in libertà. Dopo Alessandro Sbrescia e Antonio Cozzolino, pochi minuti fa l'Ottava Sezione del Tribunale del Riesame di Napoli ha decretato la scarcerazione anche di Raffaele Borrelli, la cui ordinanza di custodia cautelare è stata annullata come negli altri due casi. Borrelli, detenuto dal 6 marzo presso il carcere di Secondigliano, farà ritorno a casa in serata.

Sono state le immagini ricavate dalle telecamere della circum a scagionare i tre ragazzi di San Giorgio a Cremano. Secondo i giudici del riesame (Foschini, Calabrese, Pepe), non emerge alcun particolare della «brutale e animalesca violenza» denunciata dalla ragazza lo scorso cinque marzo. Una personalità bipolare, alle prese da anni con un difficile rapporto con la sfera sessuale, indicata come «bugiarda patologica» per la tendenza a mentire attestata anche dalla sua cartella clinica.

Ma torniamo alle immagini: la ragazza entra in ascensore in una situazione di totale assenza di coazione, dopo aver consumato una sigaretta e consultato il cellulare, con una borsa a tracolla e una busta regalo per l’amica. A chiunque esamini il filmato - insistono i giudici - nota il totale contrasto tra la denuncia fatta e le scene riprese. Assenza di dramma anche dopo il rapporto sessuale: la ragazza esce dall’ascensore in condizione di normalità, nulla fa presagire dissenso sopraggiunto nel corso del rapporto. Senza quelle immagini, oggi i tre indagati sarebbero votati a una condanna certa.
 
Giovedì 4 Aprile 2019, 15:33 - Ultimo aggiornamento: 04-04-2019 23:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 43 commenti presenti
2019-04-16 15:20:56
Volete liberarli, bene,mettete dentro giudici,tango non valgono niente
2019-04-05 16:48:51
Paolo C. ti ringrazio per l'attenzione ,è normale che certe differenze di opinioni possano accadere quando nessuna delle due tesi è certa e verificata per cui la mia tesi è che tre elementi da strada hanno violentato una ragazza non nel pieno delle sue facoltà, la tua tesi è che la ragazza si è accompagnata volontariamente con tre dico tre amici che a turno l'hanno amichevolmente violentata. Benissimo possono essere vere le due tesi fin quando non verrà emessa la sentenza definitiva. Qual'è il problema? Quanto alla ragazza di Macerata concordo con quanto detto da te in quanto non neghi i fatti veri accaduti. La mia era solo ironia nei confronti di giudici che poco alla volta si allontanano dal centro del problema per ripiegare sul reato di contorno, ma d'altronde questo è innegabile ,basta seguire la cronaca nera degli ultimi vent'anni con scarcerazioni facili ma sempre legali,cancellazioni di aggravanti sempre legalmente parlando ecc. Ma che vuoi, a me è rimasto impresso un delitto di violenza su un bambino violentato e poi ucciso molti anni fa. Ricordo solo il nome dell'assassino rodolfo della latta, ebbene fu riconosciuto il vizio di mente ed ebbe una lieve condanna in una struttura di recupero. Dopo qualche anno gli fu riconosciuta la buona condotta e fu rimesso in libertà vigilata.ma tanto vigilata non dovette essere perchè dopo poco tempo violentò e uccise un altro bambino.....Se ti capita i particolari li puoi trovare su google io sono andato un pò a memoria perchè certe cose non te le puoi dimenticare e se trovi questo aberrante non ci posso fare niente se soffro più di altri quando vedo delitti certi e impuniti.Grazie.
2019-04-05 14:31:36
Scusate ma mi fate capire una cosa? Da quello che scrivono i giudici si evince l'evidenza di uno stupro che non v'è stato. Per quale motivo una ragazza stuprata, subito dopo lo stupro, dovrebbe ridere e scherzare e fumare una sigaretta con i suoi carnefici e poi chiamare la madre in tutta tranquillità e serenità? C'è anche la madre che conferma di aver sentito la figlia serena in quella telefonata..Se volete cercare i mostri, bhè siete liberi ma io noto solo che questo è l'ennesima falsa denuncia di una ragazza solo con l'intento di distruggere la vita a dei ragazzi (vedi anche un vecchio servizio delle iene) per..così..dispetto..
2019-04-05 13:14:51
Quindi se fumo con una donna , e sono simpatico e la faccio ridere, tengo il diritto di violentarla???? In questo caso Donne, non fumate con estranei e non ridete quando ascoltate qualche battute, perche in italia si ragiona come in MUSULMANIA.
2019-04-05 14:05:35
ma l'hai capita che qui nessuno ha violentato nessuna, e che tutta la storia è frutto della mente contorta di una bugiarda patologica? oh, certa gente è proprio de coccio...

QUICKMAP