Napoli, il campione di kickboxing accolto a Capodichino con la bandiera dell'Ucraina: «Ho vinto per il mio Paese»

Martedì 3 Maggio 2022 di Andrea Aversa
Napoli, il campione di kickboxing accolto a Capodichino con la bandiera dell'Ucraina: «Ho vinto per il mio Paese»

«Vince, all'angolo blu, Igor Kozak!», poi le urla liberatorie di gioia. Igor Kozak non ha potuto evitare di saltare dalla felicità e di raccogliere gli applausi del pubblico e dei suoi allenatori. L'atleta ucraino ma ormai napoletano di adozione, ha vinto il suo incontro in occasione del Petrosyan Mania Gold Edition svoltosi sabato scorso a Milano. «Dedico questa vittoria al mio paese, l'Ucraina che in questo momento sta passando un tremendo periodo a causa della guerra». Queste le prime parole di Kozak che non a caso al suo ritorno a Napoli è stato accolto all'aeroporto di Capodichino come un eroe. I suoi amici e parenti immediatamente gli hanno messo sulle spalle la bandiera ucraina.

«Il match è stato duro contro un avversario molto esperto e pluricampione mondiale - ha detto Kozak -. Ma io e il mio team ci siamo preparati nei minimi dettagli e abbiamo portato la vittoria a casa. Era da quasi tre anni che non combattevo da professionista a causa della pandemia». Il ritorno sul ring è stato un trionfo. Kozak ha sconfitto nel co-main event (kickboxing – 72 kg) l'atleta l’armeno Arman Hambaryan, già ex fighter della prestigiosa promotion asiatica Kunlun

«Ringrazio il mio team: Decio Pasqua, Francesco Mascolino, Luca Donadio e Daniele Iodice che mi seguono ogni giorno nella mia preparazione aiutandomi durante gli allenamenti - ha affermato Kozak con emozione -. Grazie alla mia famiglia che è stata lì con me e mi ha supportato tifando per tutta la duranta dell'incontro». Proprio il giovane Daniele Iodice, napoletano doc, è stato protagonista di un altro grande match disputato contro Zhora Akopyan purtroppo perso soltanto ai punti. 

Video

Kozak e Iodice insieme a tutto il team Pro Fighting sono molto attivi anche nel settore della beneficenza. Sono infatti diverse le iniziative solidali messe in atto dall'associazione sportiva partenopea. Tra le più recenti quella della raccolta di beni di prima necessità per la popolazione ucraina. Campioni di sport e campioni di solidarietà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA