«Il cielo è invaso dagli Ufo»: i bizzarri Sos dei napoletani

di Paolo Barbuto

4
  • 220
Cos'è successo nei cieli del Napoletano a metà novembre del 2018? Il giorno 14 a piazza Municipio qualcuno segnala di aver visto un oggetto volante non identificato; ventiquattr'ore dopo, il 15 di novembre, da Sant'Anastasia arriva una notizia analoga. Entrambe queste segnalazioni non hanno ancora trovato una spiegazione valida, se ne sta occupando il Cun, il Centro Ufologico Nazionale che riceve centinaia di richieste da tutt'Italia e, nella maggior parte dei casi, trova una spiegazione logica a quello che sembrava un Ufo: spesso si tratta di pianeti, di banali aerei, di droni o addirittura di fari da discoteca, di quelli che sparano il fascio di luce in alto e si vedono a centinaia di metri di distanza. Però, scremando le segnalazioni, si arriva a un piccolo gruppo di avvistamenti che non trovano una spiegazione logica: è su quelli che si concentrano le attenzioni degli esperti del Cun.
 


IN VOLO SUL GOLFO
Nella statistica del 2018 (la vedete pubblicata nella tabella al centro di questa pagina), la Campania si trova al quinto posto della classifica nazionale di denunce di oggetti volanti non identificati: 13 segnalazioni che non sono le 26 della Lombardia ma restano comunque notevoli. Soprattutto se ci aggiungiamo le tre già ricevute nel 2019 che portano gli «incontri extraterrestri» a sedici nel giro di 14 mesi. Nella graduatoria aggregata del 2018 con i primi due mesi dell'anno in corso, troviamo che Napoli è la città della Campania con il maggior numero di segnalazioni (10), seguita da Salerno nella quale ci sono state tre denunce di Ufo in volo, da Caserta dove ne sono stati visti due e da Avellino che ha registrato un solo evento. Il Sannio non è avvezzo agli incontri con gli oggetti volanti: nessuna segnalazione dal primo gennaio 2018 ad oggi. Proprio partendo dalla classifica del 2018, abbiamo contattato il Centro Ufologico Nazionale per capire cosa succede, se davvero la Campania è una terra di Ufo: abbiamo incrociato persone moderate, pronte a cercare spiegazioni logiche senza gridare all'emozione dello sbarco degli extraterrestri. Così abbiamo avuto chiarezza su molte delle segnalazioni giunte dalla provincia di Napoli.

I PIANETI
«Per quanto riguarda Napoli e provincia nel 2018 abbiamo ricevuto sette segnalazioni - ci hanno scritto dal Centro Ufologico Nazionale - In due casi probabilmente si è trattato dei pianeti Marte e Venere, che a parte la loro luminosità, quando si trovano bassi sull'orizzonte, ingannano l'occhio umano sulla loro effettiva grandezza. In altri due casi la causa più probabile è la presenza in aria di palloni dalla forma irregolare. Nelle restanti tre segnalazioni non ci è stato possibile individuare una causa». Due di queste sono state registrate, appunto, a metà novembre tra piazza Municipio e Sant'Anastasia. La terza senza ancora una spiegazione certa è quella del 14 ottobre 2018 sopra il porto di Napoli. Sui tre avvistamenti denunciati nel corso di quest'anno, uno è riferito al passato ed è stato trasmesso solo adesso, un altro (quello di Anacapri del primo gennaio) potrebbe essere collegato a un gioco pirotecnico residuo della notte di San Silvestro. Per il terzo ufo del 2019, avvistato sul mare nel comune di Giugliano, non c'è ancora una spiegazione valida ma sono in corso accertamenti.

L'EXPLOIT NEI CIELI
Il 2018 è stato l'anno con più segnalazioni dell'ultimo lustro. In tutta Italia sono stati visti 184 oggetti volanti non identificati, settanta in più rispetto all'anno precedente; prima ancora c'erano stati 120 avvistamenti nel 2016, erano stati cento nel 2015 e 135 nel 2014: «Ma questo non significa che ci sono stati più oggetti strani nei nostri cieli - precisano dal Centro ufologico - significa solo che un maggior numero di persone ha deciso di farci pervenire la notizia di un avvistamento». A proposito, le segnalazioni possono essere inviate all'indirizzo mail ufoline@hotmail.it e il Centro Ufologico ha una rigida politica di tutela della privacy: eventuali foto non saranno mai diffuse così come i nomi e i dettagli di chi segnala. Si tratta di un modo per evitare allarmismi e anche per tutelare chi ha il coraggio di ammettere di aver visto un ufo e, magari, rischia di essere sbeffeggiato.
Sabato 13 Aprile 2019, 10:25 - Ultimo aggiornamento: 13-04-2019 15:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-04-13 17:45:25
Dopo Ozpetec, Gassmann, Alberto Angela, Toni Servillo e Lina Wertmuller vuoi vedere che il nostro Sindaco ne approfitterà per dar loro la cittadinanza onoraria?
2019-04-13 14:02:59
Se avessimo visto qualcuno al lavoro nel cantiere di via marina sarebbe stato certamente strano, più che aver avvistato un ufo.
2019-04-13 12:38:17
Cosa c'è di strano, il golfo di Napoli è meravigliosa, la pizza e spaghetti alle vongole sono ottimi, cosa c'è da meravigliarsi se vengono gli UFO?
2019-04-13 11:38:50
UFO? Abbiamo de magistris,e fico, altro che ufo

QUICKMAP