Il provveditore: atto pesante della preside, manderemo un ispettore

di Rosa Palomba

«È già stato nominato un ispettore. Cercheremo di capire cosa non funziona al Flacco»: Luisa Franzese, dirigente dell'ufficio scolastico della Campania, ha deciso in poche ore. Il provvedimento disciplinare adottato al liceo classico di Portici le appare troppo deciso.
Dottoressa Franzese, cosa la inquieta?
«Il pensiero espresso dalla ragazza punita e dalle centinaia di suoi compagni che ieri hanno manifestato».
Cioè?
«Gli studenti mostrano disagio. Scontento, addirittura infelicità. Mi sembrano parole pesanti».
Più di quelle usate nel commento al post sul premio ottenuto in Estonia? Sono state usate parole tipo Vergogna e Disprezzo.
«L'educazione e il rispetto vanno sempre salvaguardati. Ma quel commento è stato fatto al di fuori dell'ambito strettamente scolastico».
Eppure ha scatenato un putiferio. Anzi, sette giorni di sospensione.
«Dovremo capire bene questa vicenda. Mi sembra un atto pesante. Una sorta di punizione esemplare. Per questo la situazione sarà valutata da un nostro ispettore».
Sembra che il commento della studentessa abbia aperto una sorta di vaso di Pandora.
«Ecco perché sono preoccupata».
Teme che al Flacco ci sia un clima troppo rigido?
«Se utilizziamo i social per diffondere notizie, informazioni e successi; se ne sfruttiamo le potenzialità e talvolta ne apprezziamo anche la potenza, allora dobbiamo essere anche pronti ad accettare le critiche del pubblico che ci legge. Certamente, in maniera rispettosa».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 28 Novembre 2017, 08:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP